DIETRO IL RIFUGIO PARRELLI

03/dic/2009 19.29.25 comitato per la salvaguardia della cultura europea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.





DIETRO IL RIFUGIO PARRELLI



Mentre il canile comunale di Roma si dirige verso il più assoluto fallimento

gestionale e finanziario e per gli animali ospiti si apre un sipario di

incertezze e di possibile sofferenza, alcune associazioni animaliste già stanno

preparandosi a chiedere finanziamenti pubblici per intervenire sul problema del

randagismo e rassicurare i cittadini che la loro opera sarà decisiva per una

soluzione ottimale. Vogliono soldi, denari, quattrini, fottendosene del fatto

che in questo momento moltissime famiglie sono alla fame per via della

gravissima crisi finanziaria in atto e che ogni sostegno va orientato verso di

esse. Sono assatanate di " piccioli " che servono loro anche per provvedere a

far chiudere il " lager " Parrelli dove gli animali sembra che patiscano,

secondo loro, pene d'inferno. Non conta quanto affermato dai veterenari

pubblici che controllano continuamente lo stato di salute e di benessere degli

animali ospitati al Parrelli, che confermano una realtà positiva senza uguali

nel Lazio e senza alcun costo per la collettività dato che la signora

Giuseppina Parrelli riesce a mandare avanti la sua " ardita impresa " ottenendo

finanziamenti soltanto da donatori amici del rifugio. Non conta ciò che sta

venendo fuori in questi giorni nelle cronache dei giornali su quanto concerne i

favori e gli illeciti riguardanti strutture d'accoglienza animale orientati da

compiacenti uomini politici. Ciò che conta sono solo i soldi che si possono

ottenere speculando sull'abbandono degli animali. Soldi difficili da ottenere

fintanto esiste la prova di buona organizzazione senza costi per i cittadini,

rappresentata dal rifugio Parrelli. Quanti soldi si potrebbero acchiappare se

solo si potesse dimostrare che è un lager! Peccato sia sotto gli occhi di tutti

il fatto che non lo è! Chiaramente sotto gli occhi di coloro che vogliono

vedere.

Un amico del rifugio Parrelli



Comitato per la salvaguardia della Cultura europea







blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl