FALLITO IN AUSTRALIA IL TENTATIVO DI AVVIARE UN'INCHIESTA SULLA CHIESA DI SCIENTOLOGY

10/dic/2009 13.25.34 Alessandro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Il Senato australiano ha rigettato la richiesta del Sen. indipendente Nicholas Xenophon di avviare un'inchiesta parlamentare sulla Chiesa di Scientology.

 

Il Sen. Xenophon aveva avanzato tale richiesta il 17 novembre, basandosi soltanto su poche lettere di ex-membri della Chiesa di Scientology.

 

Non spetta al parlamento indagare sull’esenzione fiscale di uno specifico gruppo o individuo, tantomeno ha il compito di investigare su questioni penali.” ha detto il Sen. Chris Evans, rappresentante del Governo Federale in Senato.

 

Anche l'opposizione ha motivato nello stesso modo il rigetto.

Il Vice Presidente della Chiesa di Scientology Internazionale, il sig. Robert Adams, ha detto che le accuse avanzate dal Sen. Xenophon non avevano nessun valore e molte di esse erano state già archiviate dalle autorità competenti.

 

Non c'era nessun interesse perché non c'era nessuna prova. Gli apostati non sono testimoni credibili... stanno solo cercando di giustificare il loro abbandono.” ha detto Adams.

 

La Chiesa di Scientology è stata ufficialmente risconosciuta in Australia quale ente religioso nel 1983.

 

Nel mondo conta più di 8800 chiese, missioni e gruppi in 165 nazioni.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl