“Il governo non ce la dà a bere”: una campagna pubblicitaria mondiale contro la malvagità del governo del Botswana

13/gen/2010 11.46.19 Survival Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA DI SURVIVAL INTERNATIONAL

13 gennaio 2010


“Il governo non ce la dà a bere”: una campagna pubblicitaria mondiale contro la malvagità del governo del Botswana


Particolare della campagna pubblicitaria mondiale
di Survival in versione italiana. © Survival

Survival ha lanciato una campagna pubblicitaria che denuncia il trattamento ostile del governo nei confronti dei Boscimani Gana e Gwi, gli abitanti più antichi del paese.

L’annuncio, intitolato “Il governo non ce la dà a bere!”, denuncia il rifiuto del governo di permettere ai Boscimani di accedere al pozzo dell’acqua esistente nelle loro terre della Central Kalahari Game Reserve costringendoli ad affrontare un viaggio di circa 480 km per andare ad attingere acqua all’esterno.

Contemporaneamente, nella stessa riserva, il governo sta scavando nuovi pozzi per gli animali selvatici e ha dato il via libera alla realizzazione di un complesso turistico dotato di piscina, inaugurato il mese scorso.

Il governo del Botswana ha sfrattato i Boscimani dalle loro terre ancestrali nel 2002; un’azione in seguito giudicata illegale nel corso di uno storico caso giudiziario che ha anche riconosciuto ai Boscimani il diritto di tornare e casa. Tuttavia, dal pronunciamento della sentenza, avvenuto nel 2006, il governo ha continuato a impedire ai Boscimani di accedere al pozzo dell’acqua che essi utilizzavano prima di essere sfrattati e da cui dipendono totalmente per bere all’interno della Riserva.


I Boscimani hanno ora intrapreso un nuovo procedimento legale contro il governo nel tentativo di ottenere l’accesso al loro pozzo.


“Proibire ai Boscimani di attingere acqua dal loro pozzo, nella loro terra, non ha alcun senso, viola la costituzione del Botswana e anche i fondamentali diritti dell’uomo” ha dichiarato oggi Stephen Corry, Direttore Generale di Survival International. “Quest’atteggiamento dimostra chiaramente che il governo si oppone al benessere dei suoi cittadini boscimani nascondendo precisi interessi. È ora che il governo si ravveda e riconosca il fondamentale diritto dei Boscimani all’acqua e alle loro terre.”

L’annuncio pubblicitario di Survival è già stato pubblicato in Gran Bretagna da numerose testate tra cui “Traveller” della Condé Nast, “The World of Interiors” e “Red Bulletin”, distribuito con il quotidiano britannico Independent.

Scarica il PDF in bassa risoluzione dell’annuncio in versione italiana.



Per offerte gratuite di spazi in Italia contattare lo 02 8900671.



Per leggere la storia online: http://www.survival.it/notizie/5420

Dal 1969 Survival International aiuta i popoli indigeni di tutto il mondo a proteggere le loro vite, le loro terre e i loro fondamentali diritti umani. www.survival.it

Per ulteriori informazioni e immagini, o per utilizzare la foto allegata:
Francesca Casella:
Survival Italia, Via Morigi 8, 20123 Milano
T (+39) 02 8900671
E
ufficiostampa@survival.it

Oppure Miriam Ross (in inglese): 
T (+44) (0) 207 6878734
E
mr@survivalinternational.org


Privacy: il suo indirizzo e-mail è utilizzato esclusivamente per l’invio dei comunicati stampa di Survival e è gestito elettronicamente. I suoi dati non verranno in nessun caso ceduti a terzi.

Se desidera ricevere solo alcuni dei nostri comunicati stampa,
aggiorni il suo profilo autonomamente e selezioni i campi di interesse.

Per cancellare l'indirizzo pubblica@comunicati.net dalla lista, clicchi qui.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl