“Natale ad Aversa..tanto impegno da parte di un’intera città”

27/gen/2010 18.50.13 New Dreams associazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Le feste son finite e, con gennaio, anche le manifestazioni e gli eventi facenti parte del cartellone “Natale ad Aversa” si sono conclusi. Quest’anno ci sono stati tanti eventi di rilievo che hanno reso partecipi i cittadini di ogni fascia di età e di gusti. Manifestazioni che hanno senz’altro lasciato il segno nella memoria di chi vi ha assistito. A questo proposito, il presidente della New Dreams Donato Liotto esprime la propria idea e traccia un bilancio sul ricco calendario di eventi che si sono susseguiti in questo Natale appena trascorso. Entrando meglio nella questione, provando a fare un maggior approfondimento su “Natale ad Aversa 2009” afferma: “La maggior parte di questi eventi, va detto, ideati dall’Assessorato alla Cultura di Aversa, con la collaborazione di varie Associazioni che hanno contribuito e non poco affinché certi “eventi” lasciassero davvero il segno. Certo, va anche riconosciuto che l’intera Amministrazione Comunale, quest’anno, si è davvero superata. Tirando fuori dal cilindro eventi di grande spessore culturale. Da non dimenticare i tanti artisti, ma è impossibile nominarli tutti per questioni di spazio, che con impegno hanno reso possibile offrire alla città eventi di musica e di grande cultura, ma intendo la cultura con la “C” maiuscola. Non bisogna dimenticare   che dietro ogni manifestazione c’è stata grande partecipazione e collaborazione. E’ giusto riconoscere i meriti dei tanti che hanno contribuito tra cui le varie associazioni, le scuole etc, tutti protagonisti di “Natale ad Aversa 2009”. Ideare manifestazioni non è cosa facile. Quando si assiste ad un evento non tutti hanno chiara la percezione e la dinamica che ha portato a confezionare un evento. Tutti si propongono di soddisfare (almeno si spera) tanti “palati fini”. Dietro “le quinte”di una singola manifestazione ci sono persone che lavorano instancabilmente da mesi, esse trascurano tutto: famiglia, affetti, lavoro etc. Ovvio forse a qualcuno viene da pensare “nessuno glielo ha chiesto di farlo” ma la molla che in queste persone scatta “è vera passione” per la cultura, la musica, la danza , la poesia, il teatro e per tutte le forme di spettacolo. Sommando questi “ingredienti” all’attaccamento per la propria città si fa sì che queste persone si possano sentire “davvero speciali”. Loro mettono tanto impegno e tanta energia. Quella stessa energia che lo spettatore vede tradotta su un palco, ad un convegno o in una chiesa o in qualsiasi altro luogo, dove si svolge qualche manifestazione. Il pubblico “primo vero unico ed insindacabile critico” si siede, ascolta, si diverte e talvolta resta colpito a volte rimane insoddisfatto. La tensione percuote e lacera chi sta organizzando un evento. Ma va ricordato che anche se qualcosa non funziona alla perfezione, va sempre riconosciuto e dato merito a queste persone, per tutto quello che fanno per Aversa. Anzi, ce ne vorrebbero molte di più! Non a caso, ricordiamo la targa della New Dreams posta assieme ai quadri del “festival Artisti di strada” nell’Ex Macello, la quale recita: “Un omaggio a tutti coloro che, con impegno spirito di abnegazione e volontà operano con tante iniziative valide, portando Aversa sempre più in alto”. Anche l’Amministrazione Comunale di Aversa, ha fatto la sua parte di “Grande Protagonista”. Con tanti rappresentanti , dei vari assessorati che, si sono distinti, e resi partecipi in modo “operativo”. Collaborando ed interagendo con il mondo associazionistico e scolastico. A tutti loro, va un plauso, per il grande impegno! L’augurio che, dal prossimo Natale, ci sia la stessa partecipazione corale, e anzi si migliori la qualità delle manifestazioni e si regali alla città ed ai cittadini, tanti momenti, da condividere assieme. La ricetta giusta è questa. E basta una sola parola per poterci riuscire: “Sinergia e collaborazione!”. Le critiche sono ben accette ma solo se le stesse sono costruttive e non vengono fatte per il solo apparire e se fatte in particolar modo da persone che non hanno dato un minimo di contributo a collaborare e a vivere da dietro le quinte le tante difficoltà relative ad una manifestazione come “Natale ad Aversa”, così ampia e variegata dove davvero posso affermare che, assieme all’Amministrazione Comunale, hanno collaborato enti scolastici, associazioni e tante persone”.
                                                                                                                                                    Donato Liotto
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl