Sant'Apollonia 2010 : presentato l' U.O.I. agli studenti dell' IPSIA "L. Santarella" di Bari

Sant'Apollonia 2010: presentato l' U.O.I. agli studenti dell' IPSIA "L. Santarella" di Bari La tradizionale giornata di Sant'Apollonia organizzata dall'IPSIA "Santarella" di Bari, è stata caratterizzata quest' anno dalla partecipazione del Direttivo Nazionale UOI.

11/feb/2010 22.58.40 Sala Stampa Online degli Odontotecnici italiani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La tradizionale giornata di Sant'Apollonia organizzata dall'IPSIA "Santarella" di Bari, è stata caratterizzata quest' anno dalla partecipazione del Direttivo Nazionale UOI.   

Anche quest'anno l'IPSIA L. Santarella di Bari, in occasione della festa in onore di Santa Apollonia (protettrice degli odontotecnici e di tutto il campo dentale), ha organizzato un Evento che ha visto, tra gli altri, la partecipazione della dirigenza U.O.I. A parlare alla platea, composta da alunni delle classi IV e V e da parte del corpo docente, oltre al presidente U.O.I., il preside Gennaro Mesto, l'odt. Ettore Calvi, il dott. Domenico Casucci, il prof. Mario Favia, l'odt. Francesco Ferrieri e la prof.ssa Filomena Bellomo.
Ad aprire la giornata, i saluti della prof.ssa Filomena Bellomo (promotrice dell'evento); a seguire, l'intervento del preside dell'istituto, prof. Gennaro Mesto, che ha illustrato i tratti salienti della riforma scolastica attuata dal Ministro Gelmini e, nello specifico, il cambiamento che questa porterà al corso di studi per odontotecnici, spostandolo dal settore industria ed artigianato al settore socio-sanitario.
Al termine del suo intervento, il prof. Mesto ha ceduto la parola al presidente U.O.I. Rosario Nocera, che ha ricordato ed illustrato ai presenti, sotto l'aspetto giuridico, la storia della figura professionale dell'odontotecnico, partendo dal 1928 ai giorni nostri, rilevando l'evoluzione nel 1999 con la legge 42 circa la denominazione  di professione sanitaria che sostituisce quella di professione sanitaria ausiliaria. Ha evidenziato, inoltre, come successivamente tutti i passaggi legislativi e burocratici abbiano portato ai mancati riconoscimenti (2001-2007) del nostro profilo professionale, cosa che invece non è avvenuta per le altre figure tecnico-sanitarie.
Il discorso, che deve essere stato nuovo non solo ai ragazzi, ma anche a qualche docente, è stato seguito da una platea silenziosa ed attenta.
Nocera ha poi proseguito il suo intervento, illustrando ai presenti gli intenti dell'U.O.I.: la tutela della nostra figura professionale, contro gli attacchi mediatici che ci additano solo come abusivi della professione medica; la difesa del diritto allo studio; il giusto riconoscimento del nostro profilo professionale.
Al termine dell'intervento di Rosario Nocera, ha preso la parola Ettore Calvi che ha dapprima confermato i concetti contenuti nel discorso del collega, per poi spronare gli studenti a fare sempre meglio, mettendo più impegno negli studi e a seguire i propri insegnanti con più dedizione. Ha poi consegnato loro dei volumi di Klaus Muterthies sulla stratificazione in ceramica.
La parola è poi passata al dott. Domenico Casucci, che ha esposto la sua relazione su salute orale, patologie generate dalla carie in generale.
A seguire il prof. Mario Favia, che insieme all'odt. Francesco Ferrieri, ha illustrato l'importanza del volontariato, anche in ambito odontoiatrico; argomento trattato anche successivamente dalla prof.ssa Filomena Bellomo.
Da ricordare l’intervento del Dott. Ignazio Zurlo: Consigliere regionale- Puglia.
Alla fine della conferenza, sono stati consegnati da parte dell'U.O.I., ai docenti ed agli alunni, dei plichi contenenti il calendario 2010 e del materiale informativo sull'associazione.
L'U.O.I. ringrazia l'istituto IPSIA Santarella ed in particolar modo la prof.ssa Bellomo per averci fatto partecipi di questa giornata e per la gentile ospitalità.


Il vicepresidente UOI
Agostino Lanzilotti
 
© Odontotecnico oggi
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl