IMPOORTANTI MESSAGGI DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E DEL MINISTRO AL CECS PER GIORNATA DIRITTI PADRE

18/mar/2005 17.45.43 ITALCULTURA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA- URGENTE – TRASMESSO DAL UFF. STAMPA C.E.C.S- TEL 063700266 E-MAIL
^ cecs@ciaoweb.it^



IMPORTANTI E SIGNIFICATIVI MESSAGGI DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA E DEL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
AL PRESIDENTE DEL C.E.C.S.
COMITATO ECUMENICO PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
Che ha promosso ed organizzato la
GIORNATA DEI DIRITTI DEL PADRE
(IV EDIZIONE )




IN OCCASIONE DELLA ^ GIORNATA DEI DIRITTI DEL PADRE ^(IV EDIZIONE) PROMOSSA ED ORGANIZZATA DAL C.E.C.S.- COMITATO ECUMENICO PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI CON LA COLLABORAZIONE DI ALTRI ENTI E ASSOCIAZIONI IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA ON: PROF. CARLO AZELIO CIAMPI ha indirizzato, tramite il Segretario Generale della Presidenza, prof. Gaetano Gifuni, un significativo e importante telegramma , che riportiamo di seguito :
^ IN OCCASIONE DELLA GIORNATA DEI DIRITTI DEL PADRE , IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ESPRIME APPREZZAMENTO AL C.E.C.S. PER IL COSTANTE IMPEGNO AL SERVIZIO DELLA FAMIGLIA E IL VALORE SOCIALE DELL’INIZIATIVA.
AGLI ORGANIZZATORI E A TUTTI I PARTECIPANTI IL CAPO DELLO STATO INVIA UN AUGURIO CORDIALE , CUI UNISCO IL MIO PERSONALE.^
GAETANO GIFUNI
SEGRETARIO GENERALE PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA
Roma 18-3-2005

Alleghiamo di seguito anche l’importante messaggio del Ministro Roberto Maroni

Il Ministro del Lavoro
e delle Politiche Sociali

Roma 18 marzo 2005



Come noto, il Governo ha riservato in questi anni una nuova attenzione al tema della famiglia, ponendola al centro di un moderno sistema di welfare, riconoscendole la funzione strategica di motore della coesione sociale. Il Governo ha deciso cioè di investire sulla famiglia, come risorsa sociale: per rilanciare il trend demografico, per rafforzare la solidarietà intergenerazionale, per favorire una migliore qualità della vita delle persone anziane e non autosufficienti, per sostenere la crescita armoniosa dei bambini e delle bambine.

La famiglia, è scritto nel Libro Bianco, “ è stata e continua ad essere un potente ammortizzatore sociale, agendo da sistema di protezione dei propri componenti nei passaggi cruciali delle fasi del ciclo di vita e in occasione di particolari eventi critici ” (nascita di figli, disoccupazione, malattia, ecc.). La solidarietà e lo scambio reciproco di aiuti tra genitori e figli è fondamentale e svolge un ruolo centrale nelle reti di aiuto informale. Ecco perché, nel quadro delle politiche pubbliche, si ritiene che essa debba avere una diversa considerazione. Le politiche per la famiglia non sono più da considerarsi politiche di settore ma il risultato di una molteplicità di interventi che ne riconoscono il ruolo di vero e proprio "attore di sistema". Devono essere programmati interventi correlati ed integrati per sostenerla in maniera nuova, efficace affinché ogni famiglia possa vivere le proprie aspettative, le proprie responsabilità senza che queste rappresentino un carico troppo oneroso, per assicurare un sempre maggiore sostegno alla genitorialità, alla formazione di nuove famiglie, alla conciliazione dei tempi di cura e del lavoro, all’aiuto alle persone non autosufficienti.

In questo ottica, per favorire la conciliazione delle responsabilità familiari e lavorative e il sostegno alle attività di cura, Il Ministero si è adoperato per promuovere l’applicazione della normativa in materia di congedi parentali, per diffondere la cultura della conciliazione attraverso il ricorso a tali strumenti ed ha anche provveduto ad alcune modifiche migliorative quali ad esempio l’ampliamento delle possibilità di utilizzo del congedo biennale straordinario per i famigliari di persone con gravi disabilità (legge finanziaria per il 2004). Ciò anche con l’intento di rafforzare il ruolo del padre all’interno della famiglia, attribuendo allo stesso un diritto suo proprio al congedo parentale, che può utilizzare dal momento della nascita del figlio. Nel corso della recente Conferenza internazionale che ha chiuso le celebrazioni per l’Anno Internazionale della Famiglia, abbiamo favorevolmente rilevato dall’analisi dei dati raccolti dall’Osservatorio Nazionale sulla Famiglia, che vi è stato in generale un forte incremento sull’uso dei congedi parentali e che anche il numero dei padri che ricorre a tale strumento per seguire più da vicino la crescita dei propri figli, è in sensibile aumento, anche se ancora inferiore a quello delle madri lavoratrici.
- 2 -

Inoltre, la riforma del mercato del lavoro alla quale il nostro Ministero ha alacremente lavorato negli ultimi anni, ha permesso di introdurre nel sistema produttivo nazionale nuove forme di flessibilità contrattuali tali da rendere maggiormente possibile il rinforzo della conciliazione delle responsabilità familiari con gli impegni professionali. Auspichiamo che di tali opportunità, quali ad es. il part-time, si avvalgano non soltanto le donne, ma che anche i padri sappiano cogliere il valore di programmare i propri tempi così da dedicare più tempo alla propria famiglia particolarmente per le donne. La riforma Biagi ha tra i tanti suoi obiettivi infatti quello di mantenere il necessario equilibrio tra l'esigenza dei lavoratori di poter disporre e organizzare una parte del loro tempo per finalità diverse dal lavoro e quella delle imprese di poter ampliare o correggere il tempo di lavoro in relazione all'emergere di nuove esigenze della produzione.

Tutti concordiamo sul fatto che la responsabilità paterna non viene in alcun modo attenuata in caso di separazione o nei casi di cessazione degli effetti civili del matrimonio, anche se i figli sono stati affidati alla madre; infatti non decade la potestà genitoriale comune sulla prole, anche se l’esercizio della stessa è attribuito al genitore affidatario. Ciò vuol dire che il padre ha comunque il diritto e il dovere di vigilare sulla istruzione ed educazione dei figli e può ricorrere al Tribunale, se ritiene le decisioni adottate pregiudizievoli all’interesse dei figli.

Proprio nell’ottica di favorire l’affettività e il rapporto costante del bambino con entrambi i genitori, senza preclusione alcuna, si valuta positivamente il provvedimento all’esame del Parlamento con il quale “ l’affidamento condiviso” del figlio ad entrambi i genitori sarà applicato alla generalità dei casi di separazione, mentre l’affidamento ad uno solo dei genitori costituirà una eccezione, da valutare dal Magistrato nel superiore interesse del minore. In tal senso, voglio sottolineare che nell’ambito delle attività svolte dall’Osservatorio Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza, è stato affrontato il tema della tutela dei minori nei procedimenti giudiziari, al fine di predisporre un documento di indirizzo, che possa essere messo a disposizione del legislatore.


LA MANIFESTAZIONE SI SVOLGE AL C.E.C.S.
VIA PORTUENSE 101 – ROMA (PORTA PORTESE)
DALLE ORE 14 ALLE 20
VEDERE PROGRAMMA DETTAGLIATO – ALLE ORE 17 IMPORTANTE CONVEGNO ^ I DIRITTI DEL PADRE ^
PER TUTTO IL POMERIGGIO LE POSTE ITALIANE SONO PRESENTI, CON UN’ANNULLO POSTALE SPECIALE,
IL C.E.C.S. NON PARTECIPA AD MANIFESTAZIONI PER STRADA E NON AUTORIZZA L’UTILIZZO IMPROPRIO DEI SUOI SIMBOLI .
QUESTA MANIFESTAZIONE UFFICIALE SI SVOLGE DA QUATTRO ANNI ED E’ LA PIU’ ANTICA A PRESTIGIOSA DEL SETTORE, IN ITALIA, CON AMPI E IMPORTANTI COINSENSI .
DA OLTRE DIECI ANNI IL C.E.C.S. ORGANIZZA , IL 25 AGOSTO , LA ^ GIORNATA INTERNAZIONALE DEL MINORE RAPITO^ E ALTRE IMPORTANTI INIZIATIVE A FAVORE DELLA FAMIGLIA, DEI FIGLI E DEI DIRITTI-DOVERI-
------------------------------------
Prof. Giuseppe Amedeo Pantieri
Presidente C.E.C.S.
Comitato Ecumenico
per le Comunicazioni Sociali
e-mail: cecs@ciaoweb.it


---------------------------------------------------------------
Scegli il tuo dominio preferito e attiva la tua email! Da oggi
l'eMail di superEva e' ancora piu' veloce e ricca di funzioni!
http://webmail.supereva.it/new/
---------------------------------------------------------------

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl