partita ufficialmente l’avventura di “Europei per l’Italia

09/giu/2010 10.35.06 associazione euromediterranea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Domenica 6 Giugno a Milano, nella cornice del centralissimo Teatro San Babila,
è partita ufficialmente l’avventura di “Europei per l’Italia

Domenica 6 Giugno a Milano, nella cornice del centralissimo Teatro San Babila,
è partita ufficialmente l’avventura di “Europei per l’Italia” , il movimento
politico che si propone come un laboratorio di idee per portare alla piena
consapevolezza e partecipazione democratica la numerosa comunità rumena che
vive e lavora in Italia. “Europei per l’Italia” ha lanciato dal capoluogo
lombardo la sua sfida che, anche se ambiziosa, è improntata alla costruzione di
una società migliore nella quale italiani e rumeni possano collaborare per
costruire assieme un nuovo patto sociale. La mattinata , moderata dal dott.
Diego Garassino , ha preso avvio con gli interventi del Vice Presidente del
Circolo, Avv. Giuseppe Fossati, che ha voluto sottolineare come questo nuovo
soggetto politico, pur ponendosi al di sopra della normale contrapposizione
partitica come dimostrato anche dalla eterogeneità delle singole provenienze
dei membri fondatori, tenti di raccogliere una sfida importante per la società
italiana, quella dell’integrazione e della partecipazione alla vita politica e
sociale della comunità rumena in Italia. Il Prof. Marian Mocanu , nella sua
qualità di Presidente del Circolo , ha voluto invece ribadire alcuni punti
fermi della futura azione del neo nato movimento, in particolare sottolineando
come “Europei per l’Italia” non vuole essere un partito costituito su basi
etniche o nazionali bensì , aperto a tutti coloro che vogliono lavorare per una
fattiva partecipazione dei rumeni alla vita democratica e amministrativa dell’
Italia , assicurando �“ ha proseguito il Prof Mocanu che le vari strutture
periferiche del partito assicureranno un perfetto equilibrio tra italiani e
rumeni con un attenta selezione della “classe dirigente” locale attraverso una
attenta scelta anche nella prospettiva delle imminenti scadenze elettorali di
Milano e Torino dove la comunità rumena dovrà essere capace di poter esercitare
pienamente i propri diritti di elettorato attivo e passivo. Dopo l’intervento
degli alti membri del Consiglio Direttivo, che hanno espresso le motivazioni
che li hanno portati ad aderire a questo progetto, sono stati presentati i
responsabili dei circoli regionali e provinciali del movimento.

COORDINATORI:

Regionali:

Toscana: Obreja Elena Mirela

Friuli Venezia Giulia: Fofuca Ileana

Piemonte: Ghircoias Gheorghe Cosmin

Lobardia: Cioroboreanu Cerasela

Veneto: Pasare Anca Mihaela



Provinciali:

Provincia di Milano: Maria Stefanache

Provincia di La Spezia: Burlaca Paul Vasile

Provincia di Pavia: Huci Giani Catalin

Provincia di Padova: Corina Tucu





Il portavoce del Circolo “Europei per l’Italia”

dott. Marco Baratto



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl