Nuovo intervento degli “Amici di Ron Hubbard”  al “Vivere verde Mulinello” di Senigallia

20/lug/2010 20.07.59 "Amici di L. Ron Hubbard" Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I volontari “Amici di L.Ron Hubbard impegnati da anni nella

Campagna “dico no alla droga” muniti di speciali pinze e guanti di

protezione per la bonifica delle siringhe abbandonate, lunedì 19 luglio

hanno ispezionato nuovamente l’area della pista ciclabile nella zona

Vivere verde Mulinello di Senigallia effettuando la rimozione di una

ventina di siringhe abbandonate.

Ormai da anni i volontari si occupano della pulizia di questa zona

periodicamente ed ogni volta sono state rimosse decine di siringhe

oltre ad altri tipi di rifiuti abbandonati nel verde.

Nonostante questa zona sia stata presa di mira anche

dall’Amministrazione Comunale, che ne ha  ripulito tutto il torrente

e la boscaglia, l'area è sempre piena di cartacce, bottiglie, biciclette

abbandonate, ed anche altri rifiuti ingombranti, senza considerare il

materiale gettato nel campo che costeggia la pista. Dato che il nostro

benessere è legato alle azioni degli altri, diventa vitale promuovere

i benefici di una buona condotta; “Rispettare e proteggere il proprio

ambiente” è uno dei messaggi che i volontari vogliono diffondere

nella società ed è per questo che, oltre alle siringhe, non disdegnano

certo nel raccogliere qualsiasi tipo di rifiuto si presenti sotto i loro

occhi.

Infatti il filosofo umanitario L. Ron Hubbard (da cui i volontari

traggono ispirazione di condotta) nelle sue opere, fa spesso appello

al buon senso delle persone, invitandole a rispettarsi a vicenda e a

collaborare.

L’iniziativa proposta vuole essere un modo per invitare le

persone ad essere più partecipi nel mantenere la città pulita e ad

avere più sensibilità nel rispetto per l'ambiente e quindi nel vivere in

società. “La pulizia e l’igiene nelle nostre città, sono ingredienti

indispensabili ad elevare lo standard di vita. I volontari si impegnano

ormai da oltre 10 anni in interventi che mirano al risanamento delle

aree più a rischio della città” - dice Renata Aiudi  coordinatrice

dell’iniziativa - “ma purtroppo il degrado in alcune zone è dilagante,

nonostante gli interventi delle amministrazioni; è per questo che i

volontari s’impegnano in questo  tipo di attività, con lo scopo di ridurre

i danni e di creare maggiore vivibilità nelle zone più esposte a tale

degrado nella comunità.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl