cs - Obiettivi di Sviluppo del Millennio, la posizione della FOCSIV al Vertice di New York

Obiettivi di Sviluppo del Millennio, la posizione della FOCSIV al Vertice di New York COMUNICATO STAMPA Obiettivi di Sviluppo del Millennio, la posizione della FOCSIV al Vertice di New York MARELLI: "L'ITALIA SOSTENGA LA PROPOSTA DI UN CODICE ETICO DI CONDOTTA VINCOLANTE" Roma, 17 settembre 2010.

17/set/2010 17.37.30 Volontari nel mondo - Focsiv Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
 

Obiettivi di Sviluppo del Millennio, la posizione della FOCSIV al Vertice di New York

 

MARELLI: “L’ITALIA SOSTENGA LA PROPOSTA

DI UN CODICE ETICO DI CONDOTTA VINCOLANTE”

 

Roma, 17 settembre 2010. In vista dei lavori del Vertice di New York sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio ai quali la FOCSIV parteciperà con il proprio Segretario Generale, Sergio Marelli, in partenza per gli Stati Uniti, la Federazione rende pubblica la sua posizione in merito agli MDGs.

"Benché ci sia stato un certo progresso, restano diverse lacune da colmare, se vogliamo raggiungere gli MDGs - si legge nel documento FOCSIV -. Numerosi ostacoli sono strutturali e per essere superati richiederanno una dimostrazione di maggiore volontà politica e determinazione da parte del mondo industrializzato".

Riflessioni che valgono soprattutto per l’obiettivo numero Otto: "per far si che i Paesi in via di sviluppo abbiano la possibilità di onorare i propri impegni nei confronti degli MDGs, sono necessari un maggiore sforzo individuale ed una riforma più rapida dei sistemi finanziari e commerciali internazionali.  Il processo complesso dello sviluppo basato sui diritti avanza da lungo tempo di due passi e arretra di uno. A cinque anni dal termine fissato per la realizzazione degli MDGs, i nostri leaders devono capire che bisogna allontanarsi dall’approccio usato finora", sostiene la FOCSIV.

Affinché il summit di revisione organizzato dall’ONU possa diventare davvero un importante punto di svolta verso un nuovo approccio per la Federazione di organismi cristiani di servizio internazionale volontario esso dovrà essere utile al benessere di tutti, a cominciare dai più vulnerabili; riconoscere che le risorse naturali sono limitate e dovrebbero essere usate con attenzione, ricordando che le nostre azioni si ripercuoteranno sulle prossime generazioni; ammettere che la povertà sta assumendo proporzioni nuove a causa dei cambiamenti climatici e della crescente disuguaglianza nel mondo.

"I leaders del mondo rischiano di ripetere a settembre i risultati di Copenhagen, a meno che non accettino che proprio loro hanno i mezzi per raggiungere la giustizia sociale ed economica per tutte le persone del mondo" è il monito della FOCSIV.

"In particolare a New York chiederemo al governo e al parlamento italiano che l'Italia sostenga l'adozione di un Codice etico di condotta vincolante in sede di Assemblea Generale che consenta di andare oltre l'unico potere di moral suasion oggi esercitabile dalle Nazioni Unite nei confronti della sovranità decisionale degli Stati membri", dice il Segretario Generale Sergio Marelli.

 

 

Ufficio Stampa FOCSIV

Tel. 066877796, 066877867- Fax 06 6872373;

Cell. 338.3032216

E-mail: ufficiostampa@focsiv.it


 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl