Ambiente più sicuro alla Pista Ciclabile “Vivere Verde Mulinello”

Infatti proprio non lontano dalla panchina che costeggia il percorso della pista si nota della carta ed altri rifiuti lasciati a terra nel verde e fra i cespugli.

20/set/2010 14.54.43 "Amici di L. Ron Hubbard" Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dopo un sopralluogo effettuato dai volontari “Amici di L. Ron Hubbard” in coordinazione con

la Chiesa di Scientology delle Marche, è stato stabilito per lunedì mattina 20 Settembre, un nuovo

intervento di rimozione siringhe abbandonate e degrado.

 

Infatti proprio non lontano dalla panchina che costeggia il percorso della pista si nota della carta ed

altri rifiuti lasciati a terra nel verde e fra i cespugli.

 

Questa zona è ormai diventata ritrovo per coloro che scappano da un mondo pieno di opportunità,

capaci di rovinarsi la vita per sempre con l’alcol, la droga ecc… .

 

Ci sono bottigliette abbandonate, escrementi, fazzolettini ed i segni evidenti di qualcuno che fa una

sosta in quest’area quasi come si fa andando al bar.

 

Durante la pulizia verrà distribuito il volantino sul degrado che illustra le attività dei volontari e

fornisce il n.umero di telefono dove chiamare in caso di segnalazione di altre zone sconosciute che

necessitano di essere ripulite.

 

Questa iniziativa volta a sensibilizzare i cittadini, ha lo scopo di mantenere un ambiente più sano

e pulito, per poter frequentare l’area in sicurezza e senza sentirci oppressi dal degrado e dalle

inciviltà.

 

Il filosofo L. Ron Hubbard scrisse: “Un ambiente deturpato da persone in disordine può avere un

effetto leggermente depressivo sul morale”.

 

“Ed effettivamente trovarsi in mezzo a quel disordine anche se solo di passaggio non è sicuramente

qualcosa di piacevole,” dice la coordinatrice dell’iniziativa, “considerando lo sviluppo tecnologico

attuale si può notare un forte contrasto tra moralità e progresso”.

 

“Dunque questa iniziativa non è solo un’azione per mantenere pulito l’ambiente, ma ha lo scopo di

sensibilizzare i cittadini. Conclude Renata Aiudi, “Serve a far pensare coloro che buttano le cose

pensando che tanto “non importa”, o forse a far le cose “senza pensare”.

 

Ognuno può fare qualcosa per migliorare l’ambiente in cui vive! Questo è il messaggio che da

anni i volontari trasmettono ai cittadini attraverso i continui interventi che vengono regolarmente

effettuati nelle bellissime cittadine delle Marche.

 

Per segnalazioni 071.668424.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl