Newsletter di Korazym N. 2005/20

decide la sorte della legge 40.

04/giu/2005 05.31.25 Korazym.org Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Un saluto a tutti gli amici di Korazym.org.


Referendum allo sprint: difendere la legge 40 non andando a votare

La campagna referendaria verso la conclusione: domenica 12 e lunedì 13 giugno si decide la sorte della legge 40. Una legge che ha il pregio di difendere la salute delle donne e di tutelare la vita dei figli concepiti. Una legge appoggiata da credenti e non credenti, che non merita di essere abbattuta. Scegliamo l’unica via possibile e concreta per salvare la legge, e non andiamo a votare. Nello speciale di Korazym.org la cronaca giornaliera e tutte le risposte agli interrogativi che i quattro quesiti referendari sollevano.

La legge 40/2004

- Guida alla legge 40/2004
- Perché la legge 40 merita di essere difesa
- Fecondazione, la legge 40 punto per punto/01
- Fecondazione, la legge 40 punto per punto/02
- Fecondazione, la legge 40 punto per punto/03

Il referendum abrogativo

- Referendum/01: sperimentazione, congelamento e clonazione
- Referendum/02: per una fecondazione "senza se e senza ma"
- Referendum/03: eliminiamo il concepito, lui non esiste
- Referendum/04: per il figlio genitori anonimi e sconosciuti
- Referendum: piccoli particolari estremi da scoprire/01
- Referendum: piccoli particolari estremi da scoprire/02

Scegliamo di non votare

- Referendum: non vado a votare perchè voglio ...
- Non votiamo: quindici motivi per respingere i referendum

L’editoriale di Korazym.org
Procreazione: giovani cattolici, intervento CEI pauroso boomerang

Chi non andrà a votare lo farà non perché “lo ha detto Ruini” ma “nonostante lo abbia detto Ruini”. L’aperto pronunciamento della CEI a sostegno del “non voto” ai prossimi referendum in materia di fecondazione assistita si è rivelato un “pauroso boomerang” che rende difficile la limpida presentazione delle ragioni che sono alla base della difesa della legge 40. È quanto sostengono i giovani cattolici del portale www.korazym.org, che in un editoriale prendono posizione sul voto del prossimo 12 e 13 giugno. Secondo i ragazzi di www.korazym.org la strategia dei sostenitori del “Si”, che mirano “a trasformare il referendum sulla fecondazione in un referendum pro o contro Ruini, pro o contro le ‘ingerenze’ della Chiesa Cattolica”, era prevedibile e avrebbe dovuto essere oggetto di valutazione quando fu presa la decisione del “non voto”, che - scrivono i giovani - “maturò - mesi prima che il card. Ruini la facesse propria - negli ambienti del Forum delle Associazioni familiari e del Movimento per la vita”, cuori pulsanti dell’attuale comitato Scienza e vita. “Seppur impeccabile nel merito” - afferma l’editoriale di www.korazym.org - “la scelta della CEI di aver avocato a sé la decisione di comunicare al paese l’opzione del NON VOTO (invece di lasciarne l’onere e l’onore ai laici impegnati sul tema) si è rivelata un pauroso boomerang”. Con il risultato che “la gran parte di coloro che non andranno a votare lo faranno non perché ‘lo ha detto Ruini’ ma, soprattutto fra i giovani, ‘nonostante lo abbia detto Ruini’”. L’editoriale di oggi, nel quale si dà anche atto ai referendari della fondatezza della loro polemica riguardo alla questione delle liste dei residenti all’estero e del rischio di un “quorum fasullo”, rappresenta l’ultimo intervento pubblicato nello “Speciale Fecondazione Artificiale”, da oltre dieci mesi curato dalla redazione del portale cattolico, compatto nel sostenere la scelta dell’astensione per difendere la legge 40.

- Leggi il testo completo dell'Editoriale su Korazym.org

Lo Speciale Fecondazione Artificiale su Korazym.org
Vai allo Speciale

Di' la tua sul Forum
 



Grazie per la vostra attenzione!

Alla prossima …

La redazione di Korazym.org


PER AIUTARE KORAZYM.ORG A CRESCERE

Essendo il Portale Korazym.org uno spazio di discussione su argomenti che interessano i giovani, animato da un forte spirito di apertura e condivisione, tutti coloro che fossero interessati a collaborare possono farlo, mettendosi direttamente in contatto con la redazione:
Redazione Korazym.org

Abbiamo anche bisogno di offerte in denaro,
perché ci sono spese da affrontare
che non possono essere evitate
e non dipendono dal nostro impegno
e dalla nostra buona volontà.

Piccoli gocce d’acqua formano il mare ...
Piccoli granelli di sabbia formano il deserto ...
Piccoli gesti di solidarietà
possono aiutare Korazym a crescere,
a raggiungere tanti giovani
che, come voi,
si sono collegati a questo portale
nella speranza di vedere un po’ di luce,
di trovare una risposta,
di ascoltare una voce diversa
in mezzo alla cacofonia di questo mondo.

Conto BancoPosta 53800553
ABI 7601 - CAB 14700 - CIN W
intestato ad Associazione Ragazzi del Papa
Causale: Granello di sabbia


AVVISO

Tenendo conto di alcune vostre segnalazioni, la Newsletter di Korazym.org ha una cadenza settimanale e contiene una selezione degli articoli più significativi.
Questo per evitare testi troppo lunghi e favorire una consultazione veloce.
Dunque, consultate Korazym.org per non perdere gli articoli pubblicati giornalmente e non necessariamente tutti elencati in questa Newsletter settimanale.
Grazie per la vostra attenzione e per l'entusiasmo con cui ci seguite!

  • Per contattarci non usare la funzione "rispondi a", ma clicca sul seguente link:
    Redazione Newsletter Korazym.org
  • Per comunicare con la redazione o per inviare informazioni e notizie, vi pregiamo di usare esclusivamente il seguente indirizzo (e dunque non l'indirizzo di Claudia Rossi da cui viene inviato questa Newsletter):
    Redazione Newsletter Korazym.org
  • In ottemperanza della Legge 675 del 31.12.1996, per la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati registrati nella database della Newsletter di Korazym.org.
  • Nel caso le nostre informazioni non fossero di vostro interesse, è possibile evitare qualsiasi ulteriore disturbo, inviando una e-mail all'indirizzo:
    Cancellazione Newsletter Korazym.org
  • Per cancellarti da questa Newsletter o cancellare un indirizzo nel caso di ricezione multiple, clicca sul seguente link:
    Cancellazione Newsletter Korazym.org
  • Attenzione: l'e-mail di cancellazione deve essere inviato dall'indirizzo su cui si riceve questa Newsletter.


Newsletter di Korazym.org - Agenzia di informazione
Una produzione della Redazione del Portale Korazym.org

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl