cs - IRAQ. Cattai: "Dopo lo sgomento e la solidarietà serve l'educazione alla fraternità universale"

02/nov/2010 12.32.17 Volontari nel mondo - Focsiv Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

 

IRAQ. Cattai: “Dopo lo sgomento e la solidarietà serve l'educazione alla fraternità universale”

 

Roma, 2 novembre 2010. Dopo lo sgomento e la solidarietà per la feroce violenza che è costata la vita ad oltre 50 fedeli e 2 sacerdoti della Chiesa siriaco-cattolica di Nostra Signora per il perpetuo soccorso a Baghdad, e dopo la notizia - di queste ore - che secondo osservatori l’attentato potrebbe spingere gli estremisti che si trovano in Egitto ad emulare i terroristi iracheni entrando in azione contro il vescovo Bishoy numero due della Chiesa Copta d’Egitto, il Presidente della FOCSIV Gianfranco Cattai dichiara che “è urgente una educazione alla fraternità universale, come espresso dalla Chiesa”.

Per il Presidente della FOCSIV, la Federazione di 64 organismi cristiani di volontariato internazionale che nell’area mediorientale porta avanti diversi progetti di sviluppo, infatti, “questi attacchi ai fratelli sono sentiti ancora come una realtà troppo lontana da noi e non come un attacco alla nostra comunità”.

“Anche questa è una emergenza educativa - commenta Cattai - che richiede di essere affrontata e su cui come Focsiv ci proponiamo di riflettere, in sintonia con gli Orientamenti pastorali per il decennio 2010-2020 che i vescovi italiani hanno consegnato nei giorni scorsi alle comunità, ai gruppi e ai movimenti”.

 

 

Ufficio Stampa FOCSIV

Tel. 066877796, 066877867- Fax 06 6872373;

Cell. 338.3032216

E-mail: ufficiostampa@focsiv.it


 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl