A Barletta è tempo di "Diritti Umani". Riparte la Campagna Internazionale per portare in essere i diritti umani

09/nov/2010 21.55.14 Missione della Chiesa di Scientology di Barletta Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nel mese di novembre e per tutto dicembre, i volontari della Missione della Chiesa di Scientology di Barletta tornano per le vie del Centro a parlare di "Diritti Umani".

A supporto della Onlus "Gioventù per i diritti umani" (Associazione internazionale con sede in California) i volontari distribuiscono gratuitamente, materiali informativi sull'argomento.

Troppi bimbi, troppe donne, troppi uomini sono costretti a vivere sulla propria pelle ogni giorno l'orrore della guerra, della miserie, della violenza e della povertà, della discriminazione per il colore della pelle, per religione. Terreno fertile di questi obrobri umani è l'ignoranza; eppure ci sono molti strumenti per fermare tali orrori.

La Carta dei Diritti Umani è un documento che affonda le radici nella storia dell'Uomo; già nel 539 a.C. Ciro il Grande, dopo aver conquistato la grande Babilonia, liberò tutti gli schiavi e sancì la libertà di religione; una tavoletta di argilla (chiamata Cilindro di Ciro, è sicuramente la prima dichiarazione dei diritti umani.

E la storia continua...

1215 – La Magna Carta (sottopone la monarchia alla Legge);

1628 – La Petizione dei Diritti (in opposizione alla Corona d'Inghilterra);

1776 – La Dichiarazione d'Indipendenza (negli Stati Uniti proclama il diritto alla vita, alla libertà e il perseguimento della felicità);

1789 – La Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo e dei Cittadini (in Francia l'uguaglianza di tutti gli uomini difronte alla Legge);

1864 – La prima Convenzione di Ginevra (stabilisce un modello di Legge internazionale);

1948 – La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

E' evidente che l'evoluzione delle convivenze e delle civiltà cosmopolite ha portato i Governi di ogni tempo a cercare il modo migliore per convivere, nel rispetto della vita stessa.

"E' sorprendente scoprire – sostiene Mary Tuosto incaricata della Campagna in Puglia – quanta poca gente sa dell'esistenza di tali diritti e quanti non credono nella sua applicazione. E' triste comprendere che questo grande patrimonio umano sia considerato di scarsa importanza... e mi domando come sarebbero le persone se fossero educate a questi 30 diritti inalienabili; se sapessero che vivere dignitosamente, essere liberi nel pensiero e nella parola, se sapessero (e cito) che il riconoscimento della dignità inerente a tutti membri della famiglia umana e dei loro diritti, uguali e inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo...come sarebbe il vivere di tutti noi...è per questo che ho accettato quest'incarico. Ho un grande progetto da portare avanti con l'aiuto di tutti gli scientologist di Barletta e tutti gli uomini che credono nella bellezza della libertà e soprattutto nel prossimo. Educare le giovani generazioni può fare la differenza per noi, per i nostri figli e per le generazoni future". 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl