Scandy: Anticipazione sul fumetto n_ 2 SCANDY: ANTICIPAZIONE SUL FUMETTO N° 2 Continuando a passeggiare dalle parti del palazzo Scanderbeg, Scandy (Scanderbeg) Rosanera e Bric si ritrovano dalle parti di piazza Venezia.

20/dic/2010 15.35.02 comitato per la salvaguardia della cultura europea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

SCANDY: ANTICIPAZIONE SUL FUMETTO N° 2

Continuando a passeggiare dalle parti del palazzo Scanderbeg, Scandy (
Scanderbeg ) Rosanera e Bric si ritrovano dalle parti di piazza Venezia. Scandy
riconosce la via del Corso, dove nel febbraio 1467 assistette alle festività
del Carnevale, con le corse dei cavalli barberi, le maschere, gli scherzi di
cui erano attori gli ebrei,ecc. All'epoca lui era un ospite d'eccezione a Roma,
ed amico personale del papa Paolo II, che intanto stava raccogliendo in tutta
Europa aiuti di vario genere da consegnargli, per meglio contrastare i Turchi.
Inoltrandosi lungo via del Corso i nostri eroi, proprio nei pressi dell'attuale
palazzo Ghigi, sede del governo, notano una massa enorme di cittadini che
protestano. C'è chi è inviperito per il modo in cui sono trattate l'Arte e la
Cultura, c'è chi protesta contro l'informazione Rai che, invece di svolgere una
funzione di servizio pubblico imparziale, manipola le notizie a favore
dell'attuale governo; c'è chi manifesta il proprio dissenso per il modo in cui
è attualmente gestito il mondo della Scuola e dell'Università che si ripercuote
gravemente sul futuro dei giovani e, tra questi, c'è anche chi protesta
energicamente per la ventilata chiusura dell'ospedale di Subiaco che presta
soccorso alle popolazioni che vivono nei paesi della valle dell'Aniene. Un
cartello specifica che anche il paese di Cervara, patria di Rosanera, si
associa alla protesta. Rosanera viene attratta da colui che regge in mano il
cartello: è Gino, un nuovo personaggio che da adesso in poi farà parte degli
amici dei nostri eroi. Il tempo di fare conoscenza e..... Gino si accorge che
un plotone di polizia sta per caricarli. Scandy, facendo arretrare Rosanera e
Gino, affronta da solo il nutrito gruppo di poliziotti. La lotta è furibonda,
ma alla fine il plotone di poliziotti ha la peggio, per cui, contro la furia di
Scandy, vengono chiamati in soccorso dei blindati. A questo punto Rosanera
suggerisce a Scandy di andar via, per evitare che possano esserci vittime
innocenti. Gino suggerisce di andare, con la sua macchina, a casa sua, a
Cervara. I nostri prendono per via Nazionale, dato che Gino ha posteggiato la
sua macchina vicino Stazione Termini. A metà di via nazionale Scandy vede
posteggiata una bellissima, fiammante, motocicletta Harley Davinson: è colpo di
fulmine! Di lì a poco esce da un bar un energumeno ( che assomiglia ad Ivan il
Terribile, il serbo devastatore dello stadio di Genova ) che monta sulla moto,
accende il motore e rombando in modo potente, sfreccia via. I nostri arrivano
alla macchina posteggiata in una traversa della basilica di Santa Maria
Maggiore, luogo ricco di storia, e si dirigono verso Cervara. Prima di
arrivare, Rosanera è colpita dall'insegna di un ristorante, proprio a lei
dedicato. Emozioni, emozioni, emozioni che si susseguiranno, da adesso in poi,
senza fine.Questo è solo l'anteprima.

Costantius





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl