LA GIUSTIZIA IN ITALIA NON FUNZIONA PER COLPA DEI CITTADINI

LA GIUSTIZIA IN ITALIA NON FUNZIONA PER COLPA DEI CITTADINI LA GIUSTIZIA IN ITALIA NON FUNZIONA PER COLPA DEI CITTADINI

12/set/2005 18.18.15 comitato per la salvaguardia della cultura europea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
LA GIUSTIZIA IN ITALIA NON FUNZIONA PER COLPA DEI CITTADINI

Sono i comportamenti di noi semplici cittadini a non far funzionare la Giustizia in Italia. Le leggi ci sono: chiare, comprensibili, uguali per tutti. I compensi milionari che percepiscono i nostri politici sono giustificati dalla gran mole di lavoro, soprattutto legislativo, che devono svolgere. Molti mesi di duro lavoro intellettuale è, per esempio, costata l'impostazione dell'art.7 della legge 22 aprile 19882, n° 168, che dice: "Nei confronti degli acquirenti di immobili adibiti a propria abitazione ovvero di immobili di nuova costruzione ad uso di abitazione non di lusso, secondo i criteri di cui all'art. 13 della legge 2 luglio 1949, n° 408 e successive modificazioni, e comunque non aventi le caratteristiche previste per le abitazioni classificate nelle categorie catastali A1, A7, A8, A9,ubicati nei comuni con popolazione superiore ai 300.000 abitanti secondo i dati pubblicati dall'Istat per l'anno 1980 e nei comuni confinanti, nonchè nei comuni compresi nelle aree individuate con le modalità previste dall'art.13, secondo comma, del decreto-legge 23 gennaio 1982,n° 9, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 25 marzo 1982,n° 94, e concessi in locazione alle condizioni di cui al titolo I, capo I, della legge 27 luglio 1978, n° 392, il limite di 4 milioni di cui alla lettera c) del primo comma dell'art.10 del decreto del Presidente della repubblica 29 settembre1973,n° 597 e successive modificazioni, è elevato a lire 7 milioni a condizione che la parte eccedente detto limite sia costituito da interessi passivi e relativi oneri accessori nonchè da quote di rivalutazione per effetto di clausole di indicizzazione per i mutui indicizzati di cui all'art. 15 della legge 5 agosto 1978, n° 457, pagati per l'acquiso degli immobili medesimi ".
GRAZIE, SIGNORI DEPUTATI E SENATORI: ABBIAMO CAPITO TUTTO!!!

Comitato per la salvaguardia della Cultura Europea




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl