cs Ascanio Celestini | La Fila Indiana - Anfiteatro Cascine Firenze - 15 luglio 2011

cs Ascanio Celestini | La Fila Indiana - Anfiteatro Cascine Firenze - 15 luglio 2011.

Persone Giancarlo Gentilini, Andrea Pesce, Matteo D'Agostino Suono, Ascanio Celestini Musiche
Luoghi Firenze, Libia, Napoli, Isola di Lampedusa, Tunisia, Grassina
Organizzazioni Anfiteatro Cascine, La Fila Indiana, Forza Italia, Arci
Argomenti sociologia, spettacolo, storia, letteratura

07/apr/2011 10.12.37 arci firenze Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
ARCI
comitato territoriale Firenze
per
l'Estate Fiorentina 2011
 
- comunicato stampa -
 
ASCANIO CELESTINI
in
La Fila Indiana
il razzismo è una brutta storia
 
Racconti \ Ascanio Celestini
Musiche \ Matteo D’Agostino
Suono \ Andrea Pesce
 
venerdì 15 luglio 2011
ore 21.00
Anfiteatro Parco delle Cascine - Firenze
 
Dopo il tour de 'Il razzismo è una brutta storia' (approdato nel 2009 con straordinario successo alla Casa del Popolo di Grassina), le cartoline dal 'piccolo paese' attratto da tentazioni xenofobe transitano ne 'La Fila Indiana'. Il 'piccolo paese', purtroppo, appare sempre lo stesso alla luce di quanto ci ha fatto vedere in questi mesi e in queste settimane. Agita la paura dell'orda dalla Tunisia e dalla Libia, fa esplodere il dramma a Lampedusa, si spinge a rifiutare un minimo di solidarietà nazionale nei confronti dell'emergenza Napoli. Un piccolo paese che non riesce proprio a liberarsi da una zavorra razzista.
Come ha saputo fare di recente nelle pagine del suo libro più personale ('In Fila Indiana'), Ascanio Celestini ripropone e aggiorna la sua arte affabulatrice, per l'occasione in chiave antixenofoba, per raccontare con la satira, con l'apologo, con un siparietto politico, la Penisola che siamo diventati.
Stavolta nel suggestivo scenario dell'Anfiteatro del Parco delle Cascine. Per una nuova tappa con l'Arci contro il razzismo, nell'ambito dell'Estate Fiorentina 2011.
 
ingresso euro 15
ridotto soci Arci: euro 10
 
info e prevendita: Arci Firenze, piazza dei Ciompi 11 - Fi
tel: 05526297218 - mail: firenze@arci.it
www.arcifirenze.it
 
-
 
Racconti detti a margine di altri spettacoli. Racconti scritti in fretta dopo l’incendio di un campo nomadi, dopo il naufragio di una barca di emigranti. Intorno a questi frammenti ne ho messi altri e ho cucito una serie di storie vecchie e nuove alle quali se ne aggiungono altre, di sera in sera, nel corso della tournée.
Quando l’Arci mi ha chiesto di partecipare a questo progetto contro il razzismo ho risposto che l’avrei fatto volentieri, ma che non sarei riuscito a scrivere un nuovo spettacolo. Mi hanno detto che le avevano già sentite alcune storie mie sul razzismo, che potevo ripartire da quelle. Così ho fatto. Ho ripescato in un repertorio fatto di racconti detti fuori dai miei spettacoli. Racconti scritti in fretta dopo l’incendio di un campo nomadi, dopo il naufragio di una barca di emigranti in fuga o dopo la dichiarazione folle e calcolata di qualche politico. Intorno a questi frammenti ne ho messi altri e ho cucito una serie di storie vecchie e nuove alle quali se ne aggiungeranno altre nel corso della breve tournée.
Giancarlo Gentilini è riuscito a dichiararsi contrario anche ai cani immigrati quando l’anno scorso ha detto “noi non vogliamo le razze straniere, noi vogliamo quegli amici dell’uomo che accompagnavano i nostri agricoltori (…) sulle montagne”. Ed è proprio da questo repertorio che insieme a Matteo D’Agostino e Andrea Pesce siamo partiti per scrivere e montare le nostre brutte storie razziste.
www.ascaniocelestini.it
 
---
 
Si ringraziano colleghe e colleghi per lo spazio che daranno a questa comunicazione.
 
-----
antonio cannata
ufficio stampa arci firenze
mail: antoniocannata@gmail.com
web: www.arcifirenze.it
tel: 3497138602 - 05526297217
 
--------------------------------------------------------------------------------
 
In ottemperanza al D.Lgs. n. 196 del 30/6/2003 in materia di protezione dei dati personali,
le informazioni contenute in questo messaggio sono strettamente riservate ed esclusivamente indirizzate al destinatario indicato. Vogliate tener presente che qualsiasi uso, riproduzione o divulgazione di questo messaggio è vietato.
Nel caso in cui aveste ricevuto questo messaggio per errore,
vogliate cortesemente avvertire il mittente e distruggere il presente messaggio.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl