Bardoscia (Assotutela.net): “Con aumento ticket Visite ed Esami Diagnostici colpito ancora una volta Ceto medio/basso”.

24/lug/2011 10.48.54 Dr. Pietro Bardoscia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La nostra Associazione in questi ultimi giorni ha ricevuto centinaia di e.mail di protesta dei cittadini amareggiati ed infuriati per questo ulteriore aumento previsto per tutte le visite specialistiche ed esami diagnostici. Lo dichiara in una nota il Segretario Nazionale dell’Associazione dei Cittadini Assotutela.net Pietro Bardoscia.

Ad Esempio solo nel Lazio si è arrivati addirittura a pagare per le Risonanze Magnetiche ( tra l’altro con tempi di attesa che superano i 300 giorni circa per le Rmn Lombosacrali senza e con Mezzo di Contrasto, Rmn Bacino con M.D.C, ecc.,oltre alla insostenibile situazione che vede oltre un milione di cittadini laziali impossibilitati ad effettuare questi esami nella propria Asl di appartenenza per mancanza di questi macchinari – Roma F, Roma A, Roma G) e Tac oltre 61 euro, stiamo parlando di 25 euro in più rispetto a tre anni fà ( prima dell’introduzione del decreto n.42 del 17 Novembre 2008 dell’allora Commissario ad Acta ed ora del D.L. nr. 98 del 06/07/2011); stessa sorte per le visite specialistiche, esami di laboratorio, Radiografie ed Ecografie che oltre a subire questo aumento di 10 euro,  nel 2008 è stato introdotto un aumento di oltre 4 euro, per non parlare del consistente aumento del costo di tutte le prime visite con ministeriale 89.7 passando da 13,63 euro agli attuali 20,66 € ( prima visita cardiologia, chirurgica, ortopedica, dermatologica, gastroenteorologica, nefrologia ecc ). In sintesi  il cittadino, per queste ultime, paga, rispetto a 2-3 anni fà ben 21 euro, circa, in più.

 

Una situazione davvero insostenibile se si pensa che a rimetterci sarà ancora una volta il ceto medio/basso, l’unico a pagare questo aumento; ricordiamo infatti, che circa il 50/60% su media nazionale sono Esenti per Stato Sociale, per Età e Reddito, per Patologia. Nel Lazio dati Asp dimostrano che la percentuale di Esenti supera il 67% circa.

 

E di fronte a questa ulteriore mazzata, a cui dobbiamo aggiungerci la parziale rivalutazione delle pensioni medie e l’aumento della tassazione sui depositi dei risparmiatori,  assistiamo invece – conclude Bardoscia - ai giochi della Casta che non vuole Eliminare le Provincie e soprattutto non vuole toccare i propri privilegi, dalle pensioni d’oro dei Parlamentari alle Rendite Vitalizie dei Consiglieri Regionali dopo soli 5 anni di legislatura.

 

Ufficio Stampa Assotutela.net

 

Per info rivolgersi a:

 

Pietro Bardoscia

Segretario Nazionale Assotutela.net

Cell.346/6948121

E.mail: assotutela.info@gmail.com

Sito Internet -  http://www.assotutela.net

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl