Animali in Hotel: creiamo prima le strutture.

Animali in Hotel: creiamo prima le strutture..

Persone Angelo Troi SIVeLP Sindacato Italiano Veterinari Liberi Professionisti, SIVeLP
Luoghi Trentino Alto Adige
Argomenti zoologia, architettura, strutture turistiche, politica

10/ago/2011 12.21.02 S.I.Ve.L.P. Sindacato Vet. Liberi Professionisti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Sindacato dei veterinari liberi professionisti, SIVeLP, aveva formulato da tempo una proposta circa l'ingresso degli animali nei luoghi aperti al pubblico. Inutile e dannoso, infatti , procedere per slogan. Occorre creare prima le infrastrutture adeguate, magari sfruttando l'incentivo fiscale. Infatti un albergo che accetta cani deve avere misure sanitarie che garantiscano gli altri clienti e gli altri animali spazi adeguati con pavimenti, suppellettili e pareti facili da lavare e disinfettare. Un ristorante dovrebbe prevedere aree separate, adeguata distanza dei tavoli e le immancabili misure di pulizia. Ben venga perciò la struttura alberghiera che dispone pulizie e sanificazione, come nel recente caso in Trentino, pur con l'inevitabile costo per i proprietari. Si tratta di un'attenzione rivolta in primo luogo al prossimo cliente di quell'ambiente, sia esso a due o quattro zampe. Imporre la presenza di animali senza i necessari pre-requisiti, potrebbe determinare il paradosso di un atteggiamento di ostilità o incomprensione. Come puntualmente si verifica quando si vogliono forzare le posizioni.

Dr. Angelo Troi  SIVeLP

Sindacato Italiano Veterinari Liberi Professionisti

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl