RINGRAZIAMENTO DI S.M MICHELE I AL LAVORO DI MARCO BARATTO SUI RAPPORTI TRA ITALIA E ROMANIA NEL RISORGIMENTO

28/ago/2011 15.15.02 associazione euromediterranea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Attraverso la Segreteria generale della Casa di Sua Maestà, Re Michele I di Romania ha fatto pervenire a Marco Baratto di Mulazzano, un caloroso di ringraziamento

Nella missiva, si legge che Sua Maestà Michele I , oltre che ringraziare per il pensiero di avergli fatto pervenire una copia del libro di Marco Baratto “il cammino della libertà” è rimasto particolarmente toccato dal interesse che il Dottor Baratto ha dimostrato per l’interesse verso la storia della Romania e per il magnifico lavoro che l’autore di Mulazzano ha consacrato ai rapporti tra l’Italia e la Romania negli anni 1848 �“ 1918 .  Sua Maestà, prosegue la lettera, ha apprezzato la completezza dell’opera che rende omaggio e onore al valore del popolo italiano e romeno, soprattutto in quest’anno che si celebra il 150° anniversario dell’unità nazionale italiana.

Sua Maestà Michele I ,nato a Sinaia nel 1921 , fu Re di Romania dal 1927 al 1939 periodo che corrisponde alla reggenza in quanto all’epoca di salire al trono il sovrano aveva solamente sei anni. Successivamente Sovrano dal 1940 fino al 31 Dicembre 1947 quando a causa delle pressioni dei comunisti (arrivati al potere in Romania dopo la fine della seconda guerra mondiale) fu costretto ad abdicare . Prima di lasciare il Paese , Sua Maesta Michele I e la Mandre Elena di Grecia , furono costretti dalle autorità comuniste ad una umiliante perquisizione personale, al termine della quale gli fu permesso di lasciare la Patria. Esiliato prima in Inghilterra , dove conobbe anche la moglie Anna di Borbone Parma. Dopo una vita passata in Esilio. Ruppe il silenzio nel 1988 con un appello alla sollevazione contro Ceausecu, e successivamente alla caduta di questi tentò di rientrare nel suo Paese, ma gli fu impedito. Solo nell'aprile 1992, in occasione della pasqua ortodossa, Michele I è potuto tornare in Romania per una breve visita accolto con grande calore dalla popolazione. Nel 1997 inizio un viaggio nelle principali capitali europee per sostenere l’ingresso della Romania nell’Unione Europea e nella NATO. In occasione dei funerali del Beato Giovanni Paolo II rappresentò ufficialmente il suo Paese.

La lettera di Sua Maestà Michele I è stata accolta con grande soddisfazione da Marco Baratto, il quale si è dedicato da anni alla analisi dei rapporti che legano il popolo romeno a quello italiano culminato quest’anno nella pubblicazione del volume “il cammino della libertà” che raggruppa sotto forma di volume alcuni saggi dedicati agli interscambi culturali e politici tra i due paesi nel periodo risorgimentale. La lettera e gli apprezzamenti di Sua Maestà Michele I sono da sprono per continuare in questa ricerca e a cercare di migliorare la conoscenza delle due culture e dei due popoli. Inoltre, il Dottor Baratto, ha sempre avuto in grande considerazione la Famiglia Reale Romena, per aver saputo preservare la tradizione della sua Nazione anche in momenti difficili per la Romania e per il popolo romeno e oggi per adoperasi , attraverso atti di beneficenza a elevare le sorti della loro Patri

 

Associazione Lodigiana per la Storia del Risorgimento

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl