MENO ANTIBIOTICI SE CALANO LE PATOLOGIE IN ALLEVAMENTO

MENO ANTIBIOTICI SE CALANO LE PATOLOGIE IN ALLEVAMENTO.

Persone Marco Colombo
Luoghi Cremona
Argomenti medicina, farmacologia

02/set/2011 19.22.02 ANMVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

E-mail  inviata dai servizi telematici di ANMVI / EV. Il tuo programma di posta la visualizza male? Guardala on-line



ANMVI


MENO ANTIBIOTICI SE CALANO LE PATOLOGIE IN ALLEVAMENTO
ANMVI: dare priorità alla riduzione dell’incidenza delle patologie. Sviluppare le difese negli animali aumentando il loro benessere, l'igiene e la biosicurezza
 

(Cremona, 2 settembre 2011)- Il tema dell'antibiotico-resistenza non passa da una visione antagonistica fra la filiera tradizionale e quella biologica, fra farmaci tradizionali o cure omeopatiche agli animali produttori di alimenti.

“Il problema  è reale - dichiara Marco Colombo, Vice Presidente ANMVI per il settore degli animali da reddito- e va affrontato prima ancora che sul piano delle scelte terapeutiche, sulla riduzione dell’incidenza delle patologie".

 "Lo sforzo della veterinaria italiana  - prosegue- sta andando verso la limitazione dei fattori predisponenti, attraverso l’applicazione di misure di biosicurezza e di benessere animale. Infatti, se l’animale vive in condizioni igienico sanitarie e ambientali ottimali- dichiara Colombo- avremo maggiori possibilità di aumentare le sue capacità di difesa e di favorire la salute dell’allevamento. In questo modo, gli interventi terapeutici risultano prudenti e mirati. Perché questo accada ci vuole un veterinario aziendale investito di questo ruolo in tutti gli allevamenti, che applichi una inversione di mentalità in allevamento dove la prevenzione è strategicamente prioritaria rispetto alla cura”.

L’errore da non commettere- conclude l’ANMVI- è di privare il medico veterinario della titolarità della scelta terapeutica e di limitare i presidi terapeutici quando l’efficacia e la tempestività delle cure richiedono il ricorso prudente agli antibiotici.

Ufficio Stampa ANMVI
0372/40.35.47


iBOX DEM

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl