PREOCCUPANTI LE RECENTI PRESE DI POSIZIONE DEL GOVERNO IRANIANO. PERCHÉ NON DIRLO?

20/dic/2005 17.44.58 Movimento per l'Indipendenza della Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
FRUNTI NAZZIUNALI SICILIANU "SICILIA INDIPINNENTI"
FRONTE NAZIONALE SICILIANO "SICILIA INDIPENDENTE"

-Sikritarìa Nazziunali-

Kumunikatu Stampa

PREOCCUPANTI LE RECENTI PRESE DI POSIZIONE DEL GOVERNO IRANIANO. PERCHÉ NON DIRLO?

Non sussistono dubbi sul fatto che le notizie che provengono dall'IRAQ lascino filtrare qualche barlume di ottimismo, soprattutto grazie alla massiccia partecipazione elettorale di quella Popolazione alle consultazioni elettorali. Una partecipazione che ha dimostrato al Mondo Intero come la maggioranza degli Irakeni voglia il progresso, la democrazia e la libertà. E ciò nonostante permangano le tensioni e gli atti di terrorismo, notoriamente alimentati e supportati da apparti stranieri.
Sensazioni diverse, vivissima preoccupazione ed amarezza hanno suscitato e suscitano, invece, le notizie che pervengono dal confinante e potente IRAN.
Ci riferiamo, in particolare, alle prese di posizione del nuovo leader Iraniano, MAHMOUD AHMADINEJAD, che insiste sulla "proposta-minaccia" di CANCELLARE dalla carta geografica lo Stato di ISRAELE, con un linguaggio che evoca il MEIN KAMPF, nei contenuti e nello stile. Ed è paradossale che, a fronte delle critiche e delle proteste piovute da più parti, non siano arrivate smentite. Anzi, sono arrivati discorsi ancora più provocatori, come quello con il quale è stato suggerito ai Paesi Occidentali di "trasferire" lo Stato d'Israele in Germania, in Austria o addirittura in ALASKA. Non ci sembra che sia un fatto da prendere sottogamba.
Un'altra notizia preoccupante è quella riportata personalmente dal Portavoce dal Governo di Teheran, che ha avvisato i Rappresentanti dell'Unione Europea che il suo Paese non accetta alcun condizionamento sui propri programmi nucleari. A questa notizia fa eco una ulteriore "esternazione" di Ahmadinejad, il quale nega l'effettiva esistenza dell'OLOCAUSTO e dei Campi di sterminio, che sarebbero stati nient'altro che trovate pubblicitarie dei Paesi Occidentali contro il Nazismo e contro Hitler. Siamo alla follia? Forze. Ma certamente alamo al connubio fra movimenti eversivi contemporanei e il Neo-Antisemitismo, che prescindono dalle rispettive pregiudiziali ideologiche e religiose.
A questo punto riteniamo che i Governi di tutto il Mondo stiano riflettendo - più di quanto non facciano apparire - sul significato recondito di queste estemazioni che sono di per sè già abbastanza allarmanti e gravissime. Ma ciò non appare sufficiente, considerata l'attualità del pericolo. Ci permettiamo, infatti, di evidenziare che potrebbe diventare PERDENTE in partenza un'eventuale LINEA DEL SILENZIO e della minimizzazione di questi fatti, finora preferita da quasi tutti i Paesi e dalle forze politiche occidentali e, soprattutto, da parte dei maggiori Mass-media.
L'FNS ritiene, altresì, che le verità storiche non possono e non debbono essere cancellate e che soprattutto non possono essere mai cancellati i Popoli. È da pazzi pensarlo. (Anche se qui, oggi come ieri, la classe politica unitaria e la propaganda antisiciliana negano l'esistenza del Popolo Siciliano, della sua Lingua Siciliana, della Nazione Siciliana in toto, escludendoli dalle leggi, dai media, dai programmi di scuola - ndr).
Ed è comunque doveroso assicurare l'esatta e completa informazione dei Cittadini su ciò che accade. Anche quando si tratti di fenomeni spiacevoli e preoccupanti. Tanto più che la pressione dell'Opinione pubblica Internazionale ha sempre un suo valore ed un suo peso. Persino sul regimi totalitari. Non solo. Se l'opinione pubblica fosse puntualmente informata potrebbe scegliersi meglio i propri governi e la propria classe politica in Europa, in Italia ed anche in Sicilia.

Palermu, 20 Dicimmaru 2005

GIUSEPPE SCIANÒ Sikritariu FNS

----------------------------------------------------------------------------------------

Con preghiera di diffusione. L'Addetto Stampa (Giovanni Basile)





FRUNTI NAZZIUNALI SICILIANU "Sicilia Indipinnenti"
FRONTE NAZIONALE SICILIANO "Sicilia Indipendente"
Via Brunetto Latini, 26 - 90141 Palermo
tel&fax (+39) 091329456

Internet: www.fns.it / e-mail: fns@fns.it
uff.st.fns@gmail.com

"CUMITATU CITATI 'I CATANIA"
"Comitato Città di Catania"
www.fnscatania.tk (with english introduction and multilanguage translator)
www.nonfartifregare.tk
fnscatania@gmail.com
tel (+39) 1786012222 fax (+39) 1782211303
Skype id: nicheja

"CUMITATU MISSINISI"

fnsmissinisi@gmail.com

"CUMITATU NISSENU"
fnsnissenu@gmail.com

«Diamo, quindi, al Popolo Siciliano - in lotta per il suo ideale millenario - la bandiera di un indipendentismo esente da mafiosità e brigantaggio, auspicandone la vittoria nella libertà, nella democrazia, nella giustizia sociale, nella concordia, nella pace e nello spirito europeistico e mediterraneistico».

Giuseppe Montalbano, 1976




AVVERTENZA
I Comunicati informativi e/o stampa del "Frunti Nazziunali Sicilianu" rispettano le norme sulla privacy del Decreto Legislativo 196/giugno 2003. Essi non rappresentano spam ma informazione politica, culturale ed economica su argomenti di attualità e riflessione aventi ad oggetto la Sicilia ed i Siciliani. Sono inviati a coloro il cui indirizzo è stato segnalato dagli utenti stessi, da conoscenti, dalla Stampa o da elenchi resi pubblici. NON HANNO ALCUN SCOPO DI LUCRO. Chiunque collegato intendesse inviare informazioni, documentazioni, lo può fare, come anche fare inserire un nuovo indirizzo e-mail di un conoscente invitando l'interessato a mandare un messaggio a " siciliaindipinnenti@gmail..com". Lo stesso procedimento, vale a dire l'invio di una e-mail al sopraindicato indirizzo vale per chi volesse essere cancellato dalla mailing list ai sensi del succitato Decreto Legislativo. Accettiamo di buon grado sia consigli che suggerimenti e/o sproni.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl