I PROTETTORI " OCCULTI " DELL'INAF NON PREVARRANNO

ACCORDI DI PROGRAMMA COPIT-MIUR

01/gen/2006 12.16.33 comitato per la salvaguardia della cultura europea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Tratto da www.copit.org/relazione_attivita.pdf

ACCORDI DI PROGRAMMA COPIT-MIUR

" In questi ultimi anni di attività, l'accordo di programma che il COPIT ha sottoscritto con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, ha rappresentato un importante punto di riferimento strategico. Il fine dell'accordo è stato ricavato dalla legge che privilegia la divulgazione della cultura scientifica: la scelta degli obiettivi,affidata al COPIT, propone di avvicinarsi sistematicamente alle istituzioni parlamentari sui temi dell'innovazione tecnologica e dello sviluppo sostenibile,essendo manifesto il ritardo che penalizza le camere. In realtà il ritardo è del Paese nel suo insieme: risiede nella difficoltà dei produttori dell'innovazione di far conoscere i risultati delle loro attività: è alimentato dalla perdurante disattenzione dei mass media verso temi che non sono di immediata percezione, ma richiedono una particolare attenzione ed osservazione. E' un ritardo cui si cerca di porre rimedio con iniziative ed attività ( illustrate nella presente relazione )che,ci auguriamo, i membri del Parlamento vorranno sostenere. " .......

NOTA:
COPIT E MIUR, con la scusa che l'impianto legislativo italiano nel settore dell'innovazione tecnologica non è ( secondo loro )adeguato ai tempi, vogliono forse sostituirsi al Parlamento Italiano e risolvere i problemi della cultura scientifica del nostro Paese, con i loro sistemi. Che ormai conosciamo bene per quanto hanno organizzato per mettere in condizioni l'INAF di sottrarre il Museo Astronomico e Copernicano di Monte Mario a Roma per trasferirlo a Monteporzio Catone.Contro il volere dei cittadini romani, della comunità polacca il cui Popolo aveva a suo tempo fatto dono della maggior parte dei reperti e cimeli copernicani, del mondo accademico ed universitario, del mondo dell'associazionismo culturale.
Per COPIT, MIUR ,INAF e PROVINCIA DI ROMA, volontà e consenso dei cittadini non esistono:
bisogna sottomettersi alle loro decisioni senza obiettare. Hanno proprio bisogno di una lezione di democrazia e STIAMO PER DARGLIELA.
Comitato per la salvaguardia della Cultura Europea








blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl