UNA NUOVA CHIESA PER LA COMUNITA' DI SCIENTOLOGY

10/nov/2011 13.50.03 Alessandro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sabato scorso 5000 scientologist, ospiti e autorità locali si sono riuniti per inaugurare la nuova Chiesa di Scientology e il Centro per la Comunità di Inglewood, l’area della comunità nera di Los Angeles. All’inaugurazione hanno preso la parola il consigliere di Inglewood Ralph Franklin; il comandante della polizia Jacqueline Seabrooks; il presidente dell’NAACP Leon Jenkins; il direttore esecutivo del secondo gruppo di pronto intervento Skipp Townsend e il reverendo Cecil Murray della prima chiesa africana metodista episcopale ed ora professore di Studi Religiosi alla Università della California del Sud. Prima del fatidico taglio del nastro, il sig. David Msicavige, leader ecclesiastico della religione di Scientology, ha detto: “Questa nuova Chiesa di Scientology è impregnata delle contribuzioni e dello spirito degli scientologist di oltre cento nazioni. Sotto questo aspetto, essa rispecchia la condizione di Scientology da un punto di vista più ampio, sia nella forma che nella sostanza. Inoltre, essa riflette la grandezza che tutte le religioni cercano di ispirare, inclusa la decenza, la nobiltà, la compassione e la carità e quello è anche lo spirito col quale noi offriamo il nostro nuovo Centro per la Comunità, a beneficio dei residenti e di tutti coloro che desidereranno farne uso.” Sia la nuova chiesa che il Centro per la Comunità forniscono servizi religiosi come pure molti programmi di miglioramento sociale e iniziative umanitarie delle quali Inglewood e il sud di Los Angeles potranno beneficiare. Il Centro per la Comunità è dotato anche di un auditorium di 380 posti che potrà essere usato dai residenti per iniziative culturali, seminari, congressi, ecc. Il Rev. Cecil “Chip” Murray ha detto: “Amici miei, questa nuova chiesa rappresenta un’opportunità per un cambiamento. Io esorto voi, la comunità, ad avvantaggiarvene. (...) Bene, qui c’è una solenne casa progettata da L. Ron Hubbard. Egli è un architetto dell’anima e un creatore di sogni. La nostra sfida è saper far uso di ciò che ci viene offerto. Io sono molto grato per quello che ci è stato offerto oggi. Dio vi benedica.”

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl