CENTENARIO MARIO SOLDATI - VENERDI 20 GENNAIO ORE 16-MICS-MUSEO CINEMA ROMA VIA PORTUENSE 101

CENTENARIO MARIO SOLDATI - VENERDI 20 GENNAIO ORE 16-MICS-MUSEO CINEMA ROMA VIA PORTUENSE 101

16/gen/2006 08.52.59 ITALCULTURA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa m.i.c.s. tel 063700266 e-mail ^ mics@email.it^




CENTENARIO MARIO SOLDATI
******************************


VENERDI’ 20 GENNAIO : ORE 16
PROIEZIONE DEL FILM ^ DANIELE CORTIS ^ ( 1947)
e conferenza dello storico e filosofo JOSE’ PANTIERI

Mario Soldati è una figura interessante , della letteratura e del cinema , lo ricordiamo, come attore, nel film ^Mio figlio professore ^ con Aldo Fabrizi, ma anche come presentatore televisivo , poi, naturalmente come sceneggiatore e regista.
Personalmente ricordo un mio incontro casuale con Soldati, in Via Teulada negli studi della RAI-TV.
Quando mi presentai mi conosceva , soprattutto, come ricercatore di film rari d’epoca e mi chiese se potevo trovare
Un suo vecchio film ^ DANIELE CORTIS^ che per questo motivo lo proiettiamo in ricordo.

________________________________________________________________________________

NOTE BREVI PER LA STAMPA

MARIO SOLDATI
Nasce il 16/11/1906
a TORINO
Muore il 19/6/1999
a TELLARO (Liguria) Italia
Biografia Regista, sceneggiatore, scrittore.
Nel 1929 pubblica il suo primo volume: 'Salmace'. Il primo racconto lo aveva scritto ('Pilato') lo aveva scritto a soli 18 anni. Sempre nel 1929 si reca negli Stati Uniti per studiare alla Columbia University, dove resta fino al 1931. Rientrato in Patria viene assunto alla 'Cines': esordisce come ciacchista nella pellicola 'Figaro e la sua gran giornata' (1931). Collabora con Mario Camerini e Alessandro Blasetti. La sua prima regia (in collaborazione) è 'La principessa Tarakanova' (1938). L'anno successivo dirige il primo film 'in solitario', 'Dora Nelson'. Nel 1935, intanto, aveva conosciuto il successo in ambito letterario con il volume 'America primo amore', sorta di diario sul periodo trascorso negli Usa. Negli anni Quaranta si cimenta in adattamenti di opere letterarie fra le quali 'Piccolo mondo antico' (1941) e 'Malombra' (1942). Dopo altre due pellicole - 'Eugenia Grandet' (1946) e 'Le miserie del signor Travet' (1946) - imbocca una fase neorealista con due film: il !
drammatico 'Fuga in Francia' (1948, co-sceneggiato da Ennio Flaiano) e 'La provinciale' (1952, tratto da un racconto di Alberto Moravia). Seguono pellicole d'intrattenimento popolare ('Botta e risposta', 1950), parodie ('Il sogno di Zorro', 1952) e trascrizioni del ciclo salgariano ('I tre corsari' 1952, 'Jolanda, la figlia del corsaro nero', 1953). Il suo ultimo film è stato 'Policarpo ufficiale di scrittura', del 1958. Muore per cause naturali nella sua casa di Tellaro, sul golfo di Lerici.

***********posti limitati prenotazione obbligatoria ^mics@email.it^


DANIELE CORTIS
1947 Tratto da DALL'OMONIMO ROMANZO DI ANTONIO FOGAZZARO
Attori
GIULIO ALFIERI
GIOVANNI BARRELLA
DIEGO CALCAGNO
OLGA CAPRI
STEFANO CECCARELLI
MARIA LETIZIA CELLI FIAMMA
GINO CERVI BARONE DI SANTA GIULIA
SARAH CHURCHILL BARONESSA ELENA DI SANTA GIULIA
RUBI D'ALMA TARQUINIA
ADRIANA DE ROBERTO LA CAMERIERA
VITTORIO GASSMAN DANIELE CORTIS
Sceneggiatura
MARIO BONFANTINI
LUIGI COMENCINI
ALDO DE BENEDETTI
DIEGO FABBRI
UGO LAZZARINI
AGOSTINO RICHELMY
MARIO SOLDATI
Fotografia
DOMENICO SCALA
VACLAV VICH
Musiche
NINO ROTA

Trama
Elena che da giovinetta ha amato il cugino Daniele Cortis, va in sposa al barone di Santa Giulia, uomo di mondo senza idealità e troppi scrupoli ma pieno d'orgoglio aristocratico. Troppo tardi Elena riconosce l'errore commesso e quando rivede Daniele che ha terminato gli studi all'estero, s'accorge d'amarlo ancora ma il suo elevato senso morale le fa soffocare un sentimento che però non può nascondere all'amato. Daniele, giovane entusiasta, assertore di idee nuove, viene eletto deputato e si reca a Roma. Qui si trova anche Elena che ha seguito il marito senatore. Questi, giocatore sfrenato, oberato di debiti, ha commesso una truffa e rischia di venire denunciato. Elena che in un primo momento si è rifiutata di venire in suo aiuto, di fronte alla gravità della situazione si offre da intermediaria per salvarlo ed accetta di seguirlo in America. Regolata la situazione del marito Elena ritorna al suo paese natio, dove rivede Daniele, al quale fa promettere solennemente di conti!
nuare a combattere per il trionfo delle sue idealità, quindi riparte per raggiungere il marito al porto
Note
NASTRO D'ARGENTO PER LA MIGLIOR FOTOGRAFIA.
*****************************************************



--------------------------------------------------------------
Non resistere alla tentazione di conoscere nuovi amori!
Oltre 2.100.000 persone ti stanno aspettando su Incontri.
Vivi le emozioni fino in fondo!
http://www.supereva.com
---------------------------------------------------------------

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl