omaggio ad AUDREY HEPBURN- DA SABATO AL MICS- MUSEO CINEMA VIA PORTUENSE 101 ROMA- INGRESSO GRATUITO

omaggio ad AUDREY HEPBURN- DA SABATO AL MICS- MUSEO CINEMA VIA PORTUENSE 101 ROMA- INGRESSO GRATUITO

19/gen/2006 11.54.59 ITALCULTURA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

M.I.C.S. Museo “Josè Pantieri” del Cinema e dello Spettacolo
Via Portuense 101 (Porta Portese - Trastevere), Roma Tel. 06-3700266
e-mail ^ arteitaliana@supereva.it^ INGRESSO GRATUITO-PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA - POSTI LIMITATI

21 gennaio - 2 febbraio - ore 16,30

Audrey Hepburn
An elegant spirit

Il nome di Audrey Hepburn si collega immediatamente all’idea di eleganza: raramente lo schermo cinematografico è stato illuminato da una grazia, da una dolcezza, da una signorilità simili.
La sua carriera fu fortunata come poche, salutata da un Oscar al primo impegno internazionale, “Vacanze Romane”.
William Wyler cercava una sconosciuta per il ruolo della principessa che si concedeva un giorno di vacanza in incognito a Roma. La trovò in una giovane attrice di origine belga, che avrebbe voluto fare la ballerina, ma che aveva dovuto rinunciare al sogno perché troppo alta. Il film la catapultò nel firmamento delle stelle più luminose.
Lavorò con Billy Wilder, Stanley Donen e George Cukor, con partners come Gregory Peck, Humphrey Bogart, Fred Astaire, Cary Grant, imponendo la sua leggiadria e la sua bellezza inconsueta.
Dopo essersi allontanata volontariamente dal cinema alla fine degli Anni 60 per accudire i propri figli, ritornò al grande schermo con il malinconico “Robin e Marian” accanto a Sean Connery, e nel piccolo ruolo di un angelo in “Always” di Steven Spielberg.
Divenuta ambasciatrice dell’Unicef, spese gli ultimi anni della sua vita in una generosa attività a favore dei bambini del Terzo Mondo.
Tutto questo è stata Audrey Hepburn, indimenticabile interprete di “Vacanze Romane”, “Sabrina”, “Cenerentola a Parigi”, “Colazione da Tiffany”, “Sciarada”, “My Fair Lady”. Dedichiamo a questa attrice un omaggio che attraverso i suoi film più famosi ci fa riscoprire un fascino fatto di grazia naturale e di buone maniere, una femminilità piena di dolcezza e di classe.

Rosario Tronnolone

21 gennaio Roman Holiday (1953) di William Wyler
24 gennaio Sabrina Fair (1954) di Billy Wilder
26 gennaio Funny Face (1956) di Stanley Donen
28 gennaio Breakfast at Tiffany’s (1961) di Blake Edwards
31 gennaio The Children’s hour (1961) di William Wyler
2 febbraio Charade (1963) di Stanley Donen

Tutti i film sono in lingua originale
Museo Josè Pantieri del Cinema e dello Spettacolo - Via Portuense 101 ROMA
Audrey Hepburn

An elegant spirit

21 gennaio Roman Holiday (1954) di William Wyler
24 gennaio Sabrina Fair (1954) di Billy Wilder
26 gennaio Funny Face (1956) di Stanley Donen
28 gennaio Breakfast at Tiffany’s (1961) di Blake Edwards
31 gennaio The Children’s hour (1961) di William Wyler
2 febbraio Charade (1963) di Stanley Donen

Rassegna a cura di Rosario Tronnolone
Tutti i film sono in lingua originale
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA - INGRESSO GRATUITO -
POSTI LIMITATI
^arteitaliana@supereva.it^




--------------------------------------------------------------
Non resistere alla tentazione di conoscere nuovi amori!
Oltre 2.100.000 persone ti stanno aspettando su Incontri.
Vivi le emozioni fino in fondo!
http://www.supereva.com
---------------------------------------------------------------

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl