La Chiesa di Scientology per l’educazione sui Diritti Umani

11/gen/2012 17.51.39 Celebrity Centre Firenze Chiesa di Scientology Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Al 63° anniversario della Dichiarazione Universale sui Diritti Umani delle Nazioni Unite,

la Chiesa di Scientology sollecita l’obbligatorietà dell’educazione sui diritti umani

come punto chiave per mettere completamente in atto la Dichiarazione.

 

Firenze 11 gennaio 2012 - I diritti umani appartengono a chiunque, senza eccezioni per motivi di razza, credo, età o sesso. Come ha puntualizzato dal Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon, nel suo messaggio nella Giornata sui Diritti Umani di quest’anno: “…se non li conosciamo, se non chiediamo che vengano rispettati e se non difendiamo i nostri diritti — e i diritti degli altri — per metterli in pratica, allora saranno soltanto parole in un vecchio documento.”

 

Per fare in modo che i diritti sanciti dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani siano conosciuti da tutti, la Chiesa di Scientology ha intrapreso un’imponente iniziativa per far conoscere i diritti umani, raggiungendo nel 2011 180 milioni di persone con informazioni sui diritti umani in 17 lingue.

 

Le Nazioni Unite stimano che ogni anno 2,45 milioni di persone sono vittime di traffico umano, quasi un miliardo soffra la fame e circa la metà della popolazione mondiale viva con meno 2,5 dollari al giorno, rendendo chiaro che la velocità generata quest’anno deve continuare e l’educazione e l’insistenza sull’applicazione dei diritti umani non è mai stata così vitale.

 

In una dimostrazione globale del sostegno per la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e dei suoi trenta diritti, le Chiese e le Missioni di Scientology hanno contrassegnato la Giornata dei Diritti Umani con seminari, riunioni, concerti, tavole rotonde, forum e commemorazioni, ed hanno aiutato ad organizzare più di 80 camminate per i diritti umani in 26 paesi, al fine di accrescere la consapevolezza sulla Dichiarazione e sulla necessità di metterla totalmente in pratica.

 

Nel 1969, L. Ron Hubbard scrisse, “Le Nazioni Unite hanno tirato fuori la risposta. L’assenza di diritti umani macchia le mani dei governi e mette a rischio le loro regole. Solo pochissimi governi hanno messo in atto una qualche parte della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Questi governi non hanno afferrato che la loro effettiva sopravvivenza deriva interamente dall’adozione di tali riforme e quindi dal dare ai propri popoli una causa, una civiltà che valga la pena di sostenere, che giustifichi il proprio patriottismo.”

 

La Chiesa lavora da più di quattro decenni per rendere ampiamente conosciuta la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. La Dichiarazione è apparsa nel 1968 nella prima edizione della rivista Freedom, il giornale della Chiesa di Scientology sui diritti umani. Nel 1998, in celebrazione del 50° anniversario della Dichiarazione, la Chiesa ha portato avanti la prima delle cinque maratone attraverso tutta l’Europa, raggiungendo circa 33 milioni di persone con il suo messaggio in sostegno dei diritti umani.

 

Dieci anni fa, la Chiesa di Scientology ha iniziato a pubblicare materiali che presentano la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani in modo che sia comprensibile a tutti. Questi opuscoli, gli annunci di pubblica utilità vincitori di premi e i documentari video sui diritti umani sono disponibili gratuitamente a qualsiasi persona o gruppo.

 

“Esistono molti esempi nella storia di quello che una persona può realizzare esigendo il rispetto dei propri diritti e insistendo sui diritti delle altre persone,” ha detto il Rev. Robert Adams, Vice Presidente della Chiesa di Scientology Internazionale. “Tuttavia, prima bisogna conoscerli. Le Nazioni Unite hanno adottato la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani nel 1948, ma in qualche modo, nonostante i progressi, le violazioni dei suoi articoli sono tanto ripugnanti ora quanto lo erano sessant’anni fa. Lavoriamo assieme a molti gruppi, organizzazioni, agenzie e corpi governativi dediti a rendere i diritti umani una realtà. Per raggiungere questa meta, è imperativo istruire sui diritti umani e la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani deve avere forza legislativa.”

 

Dalla Giornata dei Diritti Umani del 2010, tramite azioni dirette e patrocinio di attività e materiali, la Chiesa di Scientology ha raggiunto centinaia di milioni di persone con informazioni sui diritti umani, distribuendo oltre 2 milioni di pubblicazioni e fornendo materiale educativo a più di 45.000 organizzazioni sui diritti umani e a 4.500 insegnanti e istituti didattici.

In Italia i volontari della campagna di sensibilizzazione sui diritti umani hanno tenuto conferenze nelle scuole e manifestazioni.

 

Mercoledì 11 gennaio 2012 volontari del Celebrity Centre di Firenze della Chiesa di Scientology, hanno distribuito gratuitamente ai commercianti dello storico mercato di San Lorenzo a Firenze, materiale informativo sulla Dichiarazione Universale. Gli oltre 60 commercianti contattati, sono rimasti positivamente colpiti dall'iniziativa e si sono resi disponibili a rinfrescare la propria memoria e quella di altre persone riguardo un soggetto così importante come La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

________

La religione di Scientology è stata fondata dallo scrittore e filosofo L. Ron Hubbard. La prima Chiesa di Scientology è stata costituita negli Stati Uniti nel 1954 ed è cresciuta fino ad oltre 9.000 chiese, missioni e gruppi che assistono milioni di membri in 165 nazioni.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl