Contratto Metalmeccanici: la Vittoria del No nei Referendum è auspicabile

15/feb/2006 08.33.31 Netpress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
Con gentile preghiera di pubblicazione

Contratto Metalmeccanici: la Vittoria del No nei Referendum è auspicabile

Aumenta il dissenso nelle fabbriche italiane mentre la Failms ritiene possibile la vittoria del No nei Referendum 

In occasione dei referendum che i metalmeccanici terranno nelle fabbriche nei giorni 15, 16 e 17 febbraio in cui esprimeranno il proprio giudizio sul rinnovo del contratto dei metalmeccanici sottoscritto da Fiom, Fim e Uilm e Federmeccanica, la Failms-Cisal ribadisce fortemente il proprio NO e lancia il proprio appello affinchè si proceda al voto in ogni fabbrica in maniera chiara e trasparente.
 
Il rispetto della democrazia e della volontà dei lavoratori è essenziale e per questo è necessario che il voto avvenga in maniera chiara e trasparente in ogni luogo di lavoro per capire realmente il pensiero dei lavoratori metalmeccanici sull’accordo del 19 Gennaio 2006” afferma Vincenzo Russo, coordinatore per il Sud Italia della Failms-Cisal.
 
L’accordo sottoscritto è assolutamente negativo per i lavoratori perchè rappresenta un arretramento su tutti i fronti, sia quello salariale che su quello dei diritti” - continua Vincenzo Russo - “basti pensare che i metalmeccanici di 5° livello, con il prolungamento di 6 mesi della vigenza contrattuale, riceveranno mediamente in questi 30 mesi solo 59 euro lordi invece dei 100 euro tanto sbandierati, mentre la stragrande maggioranza dei metalmeccanici posizionati sul 3° livello, riceveranno solo 52 euro lordi sempre nei 30 mesi contrattuali: cifre minime che non garantiscono affatto il recupero del potere d’acquisto e che mortificano ulteriormente le aspettative dei metalmeccanici”.

Inoltre, essendo questo il rinnovo del biennio economico, non si doveva trattare alcun aspetto normativo, invece nemmeno questa regola è stata rispettata infatti, i padroni portano a casa anche l’estensione a tutte le aziende la possibilità di utilizzare l’orario plurisettimanale e con l’ausilio de sindacati, ampliano le regole applicative dell’apprendistato, sia pure con la promessa della conferma del 70% degli apprendisti al termine del periodo(sic).
 
Per tutti questi motivi  la Failms-Cisal rinnova l’invito a tutti i metalmeccanici di votare NO al referendum.

In queste settimane sono molte le voci di protesta che si stanno levando in ogni luogo di lavoro ed all’interno degli stessi sindacati firmatari dell’accordo e per questo la Failms-Cisal ritiene che la vittoria del NO, contro un accordo ingiusto ed irrispettoso della dignità dei lavoratori, possa essere raggiunto.

La parola ora passa ai metalmeccanici.

 

La Segreteria Nazionale della FAILMS-CISAL

 

CONTATTI: Vincenzo Russo, Segretario Nazionale Vicario, Tel. 347-3501406

SITO WEB: www.failms.org (notizie e comunicati stampa della Failms)

EMAIL: info(chiocciola)failms.org

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl