LA FINLANDESE CHE PRETENDE DI CAMBIARE L'ITALIA E NON PENSA AGLI UBRIACHI DELLA FINALNDIA

17/feb/2006 20.36.40 ITALCULTURA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La sentenza del Consiglio di Stato che ha definitivamente respinto la richiesta di una finlandese che pretendeva di togliere il S.S. Crocifisso dalle Scuole è importante e significativa. E’ una risposta a coloro che , in minoranza, magari ^ospiti^ dell’Italia, pretendono di dettare legge sulla cultura, la religione, il vivere civile ecc.
Una nazione, come un condominio, decide a maggioranza.
La secolare tradizione italiana, l’umanità e l’ospitalità degli italiani , deve essere rispettata.
Non entriamo in merito al modo di vivere e di pensare dei ^finlandesi^ : degli ubriachi,dei drogati, dei suicidi, dei minori delinquenti ecc. Dicono che sono dei ^barbari ex-boscaioli^ arroganti e incivili…Noi li accettiamo e li rispettiamo , sempre: l’importante che siano rispettosi dell’Italia e degli italiani , sempre.
Così pure i mussulmani, i cinesi, ecc. Non è giusto che arroghino il diritto di sentenziare dall’alto il nostro modo di vivere quando da loro, spesso ci sono atrocità e ingiustizie incredibili ( pena di morte , terrorismo, fanatismo ecc, ) Che Dio li perdoni, come io li perdono
GIOVANNI ANNAMARTI



--------------------------------------------------------------
Non resistere alla tentazione di conoscere nuovi amori!
Oltre 2.100.000 persone ti stanno aspettando su Incontri.
Vivi le emozioni fino in fondo!
http://www.supereva.com
---------------------------------------------------------------

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl