[News]Historia

[News]Historia19 Febbraio 1966 - 19 Febbraio 2006Il 19 febbraio 1966, nel carcere di Phoenix-Arizona, William Benitez ricevette dal direttore il permesso di dare inizio ad un programma sperimentale che avrebbe dovuto aiutare 15 detenuti, incluso lo stesso Benitez, a liberarsi dal problema che continuava a tenerli prigionieri, sia in carcere e sia fuori: la tossicodipendenza.

18/feb/2006 04.44.47 comunita-droga.org Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

19 Febbraio 1966 - 19 Febbraio 2006


Il 19 febbraio 1966, nel carcere di Phoenix-Arizona, William Benitez ricevette dal direttore il permesso di dare inizio ad un programma sperimentale che avrebbe dovuto aiutare 15 detenuti, incluso lo stesso Benitez, a liberarsi dal problema che continuava a tenerli prigionieri, sia in carcere e sia fuori: la tossicodipendenza. A sinistra, una foto di quel primo programma.

Narconon, così Benitez aveva chiamato il programma basato su alcune osservazioni vitali tratte dalla ricerca filosofica ed umanitaria dello scrittore L. Ron Hubbard, dichiarava esplicitamente il suo scopo: NARCO(tics) NON(e) ovvero NESSUNA DROGA.

Quel piccolo gruppo aveva le idee chiare, ma non sapeva di avere dato inizio ad uno dei programmi di riabilitazione di maggior successo, che negli anni a seguire avrebbe contribuito a salvare la vita a migliaia di persone in tutto il mondo.

Oggi, il programma Narconon si compone di una serie di fasi specifiche studiate per liberare i tossicodipendenti dalla droga e quindi aiutarli a condurre una vita sana. E' un programma completo, diviso in otto fasi, per una durata media di sei/otto mesi. Poiché la maggior parte delle fasi del programma consta di corsi di studio, gli ospiti del Centro Narconon sono chiamati studenti. La riabilitazione che ogni centro Narconon offre è basata su di un procedimento didattico di apprendimento. Per conoscere le fasi del programma Narconon, clicca qui.


February 19 1966 - February 19 2006


On February 19 1966, in the prison of Florence-Arizona, USA, William Benitez did receive from the director the OK to start a pilot program that was supposed to help 15 inmates, including Benitez himself, to quit the scourge that kept them slave, inside or out of prison: drug addiction.

Narconon, the name Benitez gave to the program based on vital observations taken from the reasearch of humanitarian author L. Ron Hubbard, was explicit: NARCO(tics) NON(e).

That small bounch in Florence prison that you see in the picture above/left, was really thought and dedicated, but they didn’t know to be page one in the history of the most successful rehabilitation programs. The first 15 of over 15000 people that the Narconon program would have salvaged in the coming years, all over the world.

Today, the Narconon network consists of over 150 drug rehab and drug prevention and education centers around the world. Narconon rehab centers and programs produce graduates, the majority of whom have demonstrated they can live stable, ethical, productive, drug-free lives. The Narconon drug prevention and education centers educate hundreds of thousands of people each year with live presentations and bring the truth to many more through video presentations and written materials, thus reducing and eliminating drug addiction and abuse. To know more about the Narconon program, click here.


SE CONOSCI QUALCUNO CHE HA UN PROBLEMA DI DROGA O ALCOL C’È QUALCOSA CHE PUOI FARE SUBITO.

CHIAMA 02 - 2851 0138

IL PROGRAMMA NARCONON FUNZIONA.


Narconon è un programma di riabilitazione che non utilizza droghe alternative, farmaci o sostanze che alterano la mente, nel processo della riabilitazione. È un programma di studio (educativo) per la riabilitazione di chi ha abusato di droghe o alcol basato sulle ricerche e le scoperte dell’educatore L. Ron Hubbard.


Opera inedita. Copyright © 2006 dell'Associazione per un Futuro Migliore.

Tutti i diritti riservati. NARCONON® e il logo NARCONON Jumping Man sono marchi d'impresa e di servizio di proprietà dell'Association for Better Living and Education International (ABLE) e sono usati con il suo permesso.

TUTELA DELLA PRIVACY

Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da contatti personali o da elenchi e servizi di pubblico dominio o pubblicati. In ottemperanza dell'Art.13 del D.Lgs. n.196/2003, per la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Nel caso le nostre comunicazioni non fossero di vostro interesse, è possibile evitare qualsiasi ulteriore contatto rispondendo a questa stessa e-mail, con "Cancella" come oggetto del messaggio oppure cliccando qui.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl