cs - RESPINGIMENTI. MARELL "UNA CONDANNA STORICA E UN MONITO PER IL GOVERNO MONTI"

MARELLI: "UNA CONDANNA STORICA E UN MONITO PER IL GOVERNO MONTI" Roma, 23 febbraio 2012 - "I diritti dei migranti sono violati troppo spesso, e la stessa tematica delle migrazioni internazionali è generalmente trattata in maniera unilaterale, solo dal punto di vista della sicurezza (a livello nazionale), o badando alla convenienza e alle implicazioni economiche secondo cui sono siglati e implementati alcuni trattati internazionali".

Persone Sergio Marelli
Luoghi Roma, Italia, Strasburgo, Isola di Lampedusa, Corte
Organizzazioni Federazione Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario
Argomenti diritto, diritto internazionale

Allegati

23/feb/2012 17.06.13 Volontari nel mondo - Focsiv Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

RESPINGIMENTI. MARELLI: "UNA CONDANNA STORICA E UN MONITO PER IL GOVERNO MONTI"

 

Roma, 23 febbraio 2012 - “I diritti dei migranti sono violati troppo spesso, e la stessa tematica delle migrazioni internazionali è generalmente trattata in maniera unilaterale, solo dal punto di vista della sicurezza (a livello nazionale), o badando alla convenienza e alle implicazioni economiche secondo cui sono siglati e implementati alcuni trattati internazionali”. Sergio Marelli, Segretario Generale FOCSIV, commenta così la notizia della condanna dell’Italia per la violazione degli articoli 3 e 13 della Convenzione Europea sui Diritti dell’Uomo e dell’articolo 4 del IV Protocollo aggiuntivo della CEDU), da parte della Corte europea dei diritti umani di Strasburgo, in merito al respingimento avvenuto a sud di Lampedusa il 6 maggio del 2009 (Caso Hirsi e altri contro Italia).

Una sentenza storica che ribadisce non solo la necessità di rispettare il diritto internazionale (nel caso specifico, il principio di non-refoulement), ma soprattutto si pone nell’ottica di risollecitare con forza e con urgenza il rispetto della dignità delle persone e la garanzia dei diritti umani di tutti.

Ed è proprio in questo spirito che FOCSIV e i suoi 65 Organismi federati chiedono al Governo Monti di farsi promotore, anche in sede comunitaria, di un percorso di pieno riconoscimento per i diritti fondamentali dei migranti. Un sollecito “affinché la credibilità del Governo possa essere spesa non solo a favore di una ripresa economica ma anche per il riconoscimento dei diritti di tutti”, continua Marelli.

Da molti anni, FOCSIV insieme a numerose organizzazioni di società civile sollecita una presa di coscienza delle problematiche concrete dei migranti e la necessità di procedere non soltanto a proclami di intenzioni e alla stipula di nuovi trattati internazionali, ma finalmente ad azioni concrete, per utilizzare gli strumenti già esistenti a garanzia dei diritti umani dei migranti, dei rifugiati e degli sfollati, come la Convenzione internazionale sulla protezione dei diritti dei lavoratori migranti e dei membri delle loro famiglie.

 

 

Ufficio Stampa FOCSIV

Tel. 066877796, 066877867- Fax 06 6872373;

Cell. 338.3032216

E-mail: ufficiostampa@focsiv.it

 

 

logo

 

 

FOCSIV - Federazione Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario
Via S. Francesco di Sales, 18 00165 Roma

Tel. +39 06 6877 796/867 - Fax +39 06 6872 373

 www.focsiv.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl