comunicato stampa caos sanità

L'Unione per la difesa dei consumatori assiste i cittadini nella denuncia di disagi subiti nelle aziende ospedaliere.

Persone Denis Nesci, Nazionale, Martina Donini
Luoghi Roma, Lazio, Gerusalemme
Organizzazioni Unione Difesa Consumatori, U.Di.Con. Unione, Carabinieri, Ministero della Sanità
Argomenti ospedale, sanità, diritto, medicina

01/mar/2012 10.00.52 udicon Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L'Unione per la difesa dei consumatori assiste i cittadini nella denuncia di disagi subiti nelle aziende ospedaliere. Certi di una Vostra collaborazione porgo cordiali saluti. Martina Donini 


COMUNICATO STAMPA

 

Sanità: forniamo l’assistenza per disagi ai pronto soccorso

 

Le immagini pubblicate in queste settimane purtroppo ci hanno fatto aprire gli occhi su uno stato di estrema emergenza, che vede coinvolto il nostro Paese, e non solo il Lazio, in una situazione che va ben oltre l’immaginazione umana”. Con queste parole il Presidente Nazionale dell’Udicon, Denis Nesci  commenta le foto apparse in tutti i quotidiani nazionali sulle condizioni in cui operano alcuni dei pronto soccorso più importanti del Lazio. Massaggi cardiaci effettuati su materassi disposti a terra, pazienti legati con lenzuola ai letti in attesa di trovare il letto in una camera libera che sembra diventare un miraggio, alla luce del sovraffollamento che ormai è diventato routine, questa è una condizione ormai familiare a molti nosocomi romani, testimoniata dalle recenti foto. Sono state proprio quest’ultime a dare avvio alle indagini avviate dai Carabinieri del Nas che avrebbero offerto spunti alla Procura che ha aperto un fascicolo per accertare carenze, disfunzioni, appalti e gestione delle risorse nelle strutture di emergenza degli ospedali che, da oggi, ha portato alla sospensione di due dirigenti e al commissariamento di un pronto soccorso.

Era alquanto prevedibile una situazione simile �“ aggiunge il Presidente Nesci �“ non bisogna dimenticare che molte strutture ospedaliere sono state chiuse a causa dei tagli apportati dalla Regione; come potevano le strutture funzionanti farsi carico di un flusso di cittadini  superiore a quello consueto senza apportare alcuna modifica strutturale e organizzativa?”

L’Unione per la difesa dei consumatori ha predisposto un modulo per denunciare possibili disservizi causati dal malfunzionamento delle strutture sanitarie, inoltrando tali denunce alle autorità competenti, ossia la Direzione Sanitaria della struttura, il Ministero della Salute e la Asl. Sarà possibile scaricare il form accedendo al sito www.udicon.org. Per ulteriori informazioni invitiamo i cittadini a contattarci al numero verde 800305503.

Roma, 01/03/2012

U.Di.Con.
Unione per la Difesa dei Consumatori

 
_____________________________________
U.Di.Con. - Unione Difesa Consumatori
Ufficio Stampa
Via Santa Croce in Gerusalemme, 67 - 00185 Roma
Tel. 06.77250783 - Fax 06.77591309
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl