notizie dal mondo 15-28 febbraio 2006

01/mar/2006 21.22.39 indipendenza Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

www.rivistaindipendenza.org

 

Dal blocco sul sito di "Ultime notizie dal mondo":

 

a) Dov’è finita l’alterità della Germania (do you remember Iraq 2003?) nei confronti degli Stati Uniti? E quella della Francia? Ci sarebbe da chiedersi se ci siano (mai state) effettivamente. Comunque intanto leggetevi queste (altre) notiziole: Germania / USA / Iraq al 28 e Francia / Iran al 17. In Italia non c’è bisogno nemmeno della pantomima: il centrodestra a Washington è già prostrato da tempo, il centrosinistra vuol tornare ad esserlo dal ‘governo’ ma ora deve buttare la cosa in caciara (bisogna prendere voti no war e allora si volteggia in alchimie verbali, in un surreale gioco delle parti che non scoraggi il voto degli yes -rigorosamente antiterrorist, ovviamente- war e quello dei no war) con estrema attenzione, nel volteggio, a che Sua Maestà non fraintenda. Per ora, qui, vi risparmiamo news in merito, talmente tutto è evidente. Nessun passo indietro, ovviamente.

 

b) Parliamo (ancora) di Palestina. Nel mare magnum del notiziario, segnaliamo una carrellata al 18 (in evidenza la questione degli accordi di Oslo del 1993) e un’altra al 20. Non irrilevante Israele: notizie al 18 -un paio-, al 19 -un paio-, al 21 e al 28. Gli Stati Uniti in merito? Vedere al 18 -un paio- e al 19. Sulla Palestina, nel blocco, non si finisce comunque qui. Chi ama, cerchi.

 

c) Per quanto riguarda l’America Latina: innanzitutto Haiti (15, 16, 22) e la confinante Repubblica Dominicana (16) meritano attenzione. Passando per il Venezuela con simpatia (20), occhieggiate alla nuova era Morales in Bolivia (18).

 

d) Realtà nazionalitarie negate in Europa: un prigioniero basco suicidato(si) in cella (27) e più in generale aggiornamenti su Euskal Herria ai giorni 19, 21, 23. Quindi la Catalogna (16, 17, 19) e l’Irlanda del Nord (17, 19, 20) che prima o poi si dovrà chiamare semplicemente Irlanda.

 

Quelle di seguito sono segnalate solo con l’indicazione della data, ma non per questo sono meno rilevanti (leggere per credere). Lo stesso dicasi per quelle che non sono nemmeno segnalate di seguito e che lasciamo agli oltranzisti della lettura integrale del notiziario.

 

USA / mondo arabo: 25 febbraio.

USA: 21, 22 febbraio.

Russia: 15, 17 febbraio.

Iran (con varie direttrici di paesi): 17, 21, 25, 26 febbraio.

Kosovo: 22 febbraio.

Filippine: 28 febbraio.

 

 

Pace e bene.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl