In memoria delle vittime di Firenze del 13 dicembre: l’intolleranza razziale è frutto anche della generale indifferenza

In memoria delle vittime di Firenze del 13 dicembre: l'intolleranza razziale è frutto anche della generale indifferenza.

Persone Martin Niemoller
Luoghi Firenze
Argomenti politica

13/dic/2011 21.36.19 Notiziario delle associazioni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari

e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei

e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,

e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,

ed io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,

e non c’era rimasto nessuno a protestare.

Martin Niemoller, pastore protestante

CondividiFacebookdel.icio.usFriendFeedTwitterGoogle BookmarksLinkedInDiggSegnaloRSSPDFPrintemail

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl