SOLO FUORI DAI PARTITI

19/mar/2006 10.34.48 comitato per la salvaguardia della cultura europea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Tratto da: www.girodivite.it
L’Italia, repubblica oligarchica

Il sistema politico italiano si è blindato.O sei dentro, o sei fuori, o diventi uno di loro. E’ nato il nuovo feudalesimo.
di paskal007r, Data 15 marzo 2006



Qualche tempo fa rimuginavo nella mia testa il fatto che la democrazia rappresentativa è in realtà una oligarchia elettiva.

Mi sbagliavo, mi dissi, solo perchè non si sceglie il rappresentante all’interno di una oligarchia, di una ristretta elite, ma lo si sceglie all’interno della popolazione intera. Oggi, mi rendo conto che in Italia, proprio in base a quello che ho scritto sopra, ci troviamo in un’oligarchia elettiva.

Non si può essere eletti in uno dei partiti che oggi esistono, se non si è perfettamente allineati ed asserviti ai superiori nella gerarchia clientelare oligarchica.

Infatti grazie alla nuova legge elettorale sono gli oligarchi e solo gli oligarchi che decidono, tramite le liste elettorali, chi avrà possibilità di accesso al potere, ossia solo i fedelissimi.

Al primo accenno di critica, alla minima contestazione del proprio capo-oligarca, scatta l’esilio dalle liste, la morte politica. Ma non finisce qui, non ci si limita a assolutizzare il comando delle direzioni di partito sul potere legislativo. Si è fatto in modo da pietrificare anche l’elenco dei partiti!

Non possono nascere movimenti politici indipendenti, perchè c’è uno sbarramento percentuale, che nessuno che non abbia mezzi immensi (vedere il caso Forza Italia), potrà mai superare.

Questo sbarramento lo si può evitare solo diventando sudditi di una delle grandi elites clientelari preesistenti, e una volta accorpati a una delle due i nuovi sono neutralizzati, invischiati in un muro di gomma in base al quale non si può crescere; non si può più far nulla che sia proprio della linea di pensiero che ha dato origine al movimento, perchè si devono compromettere le proprie posizioni con quelle degli alleati, e una volta che questo è fatto si diventa uno dei tanti, identico a quelli che si doveva affossare, ci si è solo inseriti nell’elite.

Se si arrivasse fino in cima, lo si farebbe solo perchè ormai si è diventati uno di loro, perchè si ci è ritagliata una fetta. Possono essere eletti solo coloro che già fanno parte dell’elite al potere, o che dall’elite al potere sono autorizzati. Il sistema politico italiano si è blindato. O sei dentro, o sei fuori, o diventi uno di loro.

E’ nato il nuovo feudalesimo. Se nei secoli addietro si invocava il diritto divino e c’erano stormi di sacerdoti sordi a reggere il gioco, oggi si invoca la fasulla scelta tra due possibilità identiche, e ci sono stormi di giornalisti ciechi a reggere il gioco. E nel frattempo il popolo, brancola nell’oblio di una fame indotta di bisogni superflui, dannandosi per un cellulare o una firma in più sulle giacche, tutti spensierati, spensieratamente ignoranti; incantati dalla musica del telepifferaio in attesa di un fiume di parole inutili in cui annegare il cervello, senza neppure essersi accorti di essere vissuti e poi morti prima ancora di aver avuto la possibilità di scegliere se questo vuoto pneumatico è la vita che vogliamo.

paskal007r



NOTA:
LA CONDIZIONE OLIGARCHICA SERVE ALLA CLASSE POLITICA PER CONTINUARE A PERPETRARE RAPINE MASCHERATE SULLE SPALLE DEI CITTADINI: DISTRUTTO IL SISTEMA GIUDIZIARIO, ATTRAVERSO LE NOTE LEGGI VARATE NEGLI ULTIMI ANNI,ORMAI HANNO MANO LIBERA. CHI HA ESPERIENZA DI QUESTE COSE BENE SA CHE NON SARANNO LE PROSSIME ELEZIONI A CAMBIARE UN SISTEMA POLITICO ORMAI IRRIMEDIABILMENTE MARCIO E CORROTTO. OPERAZIONI DI CONTRASTO POSSONO AVVENIRE SOLO FUORI DAI PARTITI.

Comitato per la salvaguardia della Cultura Europea




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl