GIORNATA DELLA MEMORIA. L'FNS RIBADISCE IL PROPRIO "NO" ALLA MAFIA

21/mar/2006 07.27.14 Movimento per l'Indipendenza della Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
FRUNTI NAZZIUNALI SICILIANU "SICILIA INDIPINNENTI"
FRONTE NAZIONALE SICILIANO "SICILIA INDIPENDENTE"

- Sikritarìa Nazziunali -


Kumunikatu Stampa

GIORNATA DELLA MEMORIA. L'FNS RIBADISCE IL PROPRIO "NO" ALLA MAFIA

Gli Indipendentisti di lu Frunti Nazziunali Sicilianu, nella ricorrenza della giornata dedicata alla Memoria delle Vittime della MAFIA, ritengono doveroso rivolgere un commosso pensiero a tutte le vittime della Piovra ed in particolare a coloro che, proprio in Sicilia - consapevolmente - hanno sacrificato la loro stessa vita per contrastare il fenomeno mafioso e per riaffermare le ragioni della Legalità, della Giustizia, della Libertà e del diritto alla migliore qualità della vita. Nonché per difendere la dignità del Popolo Siciliano.

Secondo I'FNS, tuttavia, le parole, pur se necessarie, non basterebbero e diventerebbero vuota retorica, se tutti noi non facessimo - a nostra volta e nella vita di ogni giorno - qualcosa di concreto nella lotta contro la mafia. Sarebbe ora di finirla, inoltre, con il parlare bene e razzolare male in materia di LEGALITÀ, come è avvenuto ed avviene con la mancata applicazione dello Statuto Speciale di Autonomia, che peraltro è parte integrante della Costituzione. Un vero "caso" di negazione dei diritti costituzionali del Popolo Siciliano e di violazione della legalità.

Non ci meraviglia, dunque, e riteniamo che non debba essere trascurato il fatto inquietante che la mafia, nonostante le tante importanti azioni portate a compimento con successo dalla Polizia e dalla Magistratura, sia ancora presente in tutto il territorio e controlli, pesantemente ed in vario modo, le attività economiche e spesso anche le scelte politiche della popolazione. Come peraltro ci confermano - proprio in questi giorni - le cronache giornalistiche e quelle giudiziarie.

Intendiamoci: ciò non significa che il Popolo Siciliano debba farsi intimidire o debba gettare la spugna o debba rassegnarsi. Significa, al contrario, che si deve fare di più e fare meglio. Sappiamo, peraltro, che la mafia, pur se rimasta in piedi, ha subito durissimi colpi dai quali non si è più ripresa. Il suo mito è stato, quindi, infranto. Anche se la cultura e l'etica della mafia si sono affermate nella prassi e nei principi ispiratori dei comportamenti di non pochi partiti politici (si pensi alle lottizzazioni, al clientelismo, alla corruzione ecc.). I mass media lo dimenticano. L'FNS lo denunzia ad alta voce.

Dobbiamo - comunque - ricordare a noi stessi, con commozione e con gratitudine, che il sacrificio delle vittime della mafia non è stato affatto inutile. Soprattutto perché l'esempio dei Martiri ha consentito di raggiungere risultati importantissimi, che gli assassini non avevano neppure immaginato.

Il primo risultato positivo è quello di aver fatto risorgere nel cuore e nelle menti della stragrande maggioranza dei Siciliani una forte coscienza civile che condanna ed isola la mafia ed i suoi manutengoli. A ciò si aggiunga la consapevolezza del fatto che in Sicilia non potranno mai verificarsi una seria ripresa economica, un incisivo rinnovamento della Politica e l'attuazione di un grande progetto per un futuro miglioro, se prima non si sarà definitivamente estirpato il cancro mafioso. Unitamente all'assioma - fondamentale nell'ideologia dell'Indipendentismo democratico e progressivo del F.N.S. - secondo il quale la Sicilia non potrà mai essere libera se non ai sarà, prima, liberata dalla mafia. Condizioni, queste, che - se opportunamente e coerentemente valorizzate - consentiranno al Popolo Siciliano, alla Nazione Siciliana, di vincere la ultracentenaria e dura battaglia contro la mafia, il suo strapotere ed i suoi mandanti.

Palermu, 21 marzu 2006


GIUSEPPE SCIANÒ Sikritariu FNS

------------------------------------------------------------------------------------

Si ringrazia per la cortese attenzione. L'Addetto Stampa (Giovanni Basile)


FRUNTI NAZZIUNALI SICILIANU "Sicilia Indipinnenti"
FRONTE NAZIONALE SICILIANO "Sicilia Indipendente"
Via Brunetto Latini, 26 - 90141 Palermo
tel&fax (+39) 091329456

Internet: www.fns.it / e-mail: fns@fns.it
Ufficio Stampa: www.siciliaindipendente.org (also in english)
e-mail: siciliaindipinnenti@gmail.com

"CUMITATU CITATI 'I CATANIA"
"Comitato Città di Catania"
www.fnscatania.tk
www.nonfartifregare.tk
fnscatania@gmail.com
tel (+39) 1786012222 fax (+39) 1782211303
Skype id: nicheja

"CUMITATU CITATI 'I GIRGENTI"
fnsgirgenti@gmail.com

"CUMITATU MISSINISI"
fnsmissinisi@gmail.com

"CUMITATU NISSENU"
fnsnissenu@gmail.com

«Noi vogliamo difendere e diffondere un'idea della cui santità e giustizia siamo profondamente convinti e che fatalmente ed ineluttabilmente trionferà».

Andrea Finocchiaro Aprile, 1944




AVVERTENZA
I Comunicati informativi e/o stampa  del "Frunti Nazziunali Sicilianu" rispettano le norme sulla privacy del Decreto Legislativo 196/giugno 2003. Essi non rappresentano spam ma informazione politica, culturale ed economica su argomenti di attualità e riflessione aventi ad oggetto la Sicilia ed i Siciliani. Sono inviati a coloro il cui indirizzo è stato segnalato dagli utenti stessi, da conoscenti, dalla Stampa o da elenchi resi pubblici. NON HANNO ALCUN SCOPO DI LUCRO. Chiunque collegato intendesse inviare informazioni, documentazioni, lo può fare, come anche fare inserire un nuovo indirizzo e-mail di un conoscente invitando l'interessato a mandare un messaggio a " siciliaindipinnenti@gmail..com".  Lo stesso procedimento, vale a dire l'invio di una e-mail al sopraindicato indirizzo vale per chi volesse essere cancellato dalla mailing list ai sensi del succitato Decreto Legislativo. Accettiamo di buon grado sia consigli che suggerimenti e/o sproni.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl