Giovani buiatri si preparano alle stalle del 2030

09/mag/2012 10.06.20 ANMVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

E-mail  inviata dai servizi telematici di ANMVI / EV. Il tuo programma di posta la visualizza male? Guardala on-line



ANMVI

Giovedì 10 maggio, il 14° Congresso Internazionale SIVAR

GIOVANI VETERINARI SI PREPARANO ALLE STALLE DEL 2030

"Il buiatra nell'era di internet "- Una giornata all’insegna dell’innovazione zootecnica

(Cremona, 9 maggio 2012) - Telegestire una stalla? Molto presto. Per questo, 80 medici veterinari buiatri si preparano con esperienze avanzate di formazione scientifica. Giovedì 10 maggio, prenderà il via a Cremona, il progetto "Traguardo giovani”, uno workshop gratuito organizzato da SIVAR (Società Italiana Veterinari per Animali da Reddito) e Pfizer Animal Health.

Nelle aziende zootecniche la tecnologia è sempre più presente. I sistemi di automazione, dalla mungitura all'alimentazione fino alla gestione del benessere animale e degli ecosistemi ambientali, consentono al medico veterinario di potenziare il proprio apporto attraverso azioni di monitoraggio anche a distanza, coniugando reale e virtuale, amplificando la controllabilità della stalla.

La giornata si svolgerà nel corso del 14 Congresso Internazionale SIVAR, un appuntamento che riunisce ogni anno oltre 500 medici veterinari che si occupano di salute e benessere degli animali allevati. Attraverso case study ed esperienze di campo, i medici veterinari di “Traguardo giovani” si preparano a far entrare l'information technology nella pratica del buiatra.

Perché proprio il 2030? Perché ricercatori, allevatori e medici veterinari hanno calcolato che nei prossimi vent’anni le metodologie gestionali tradizionali, che fanno parte del nostro immaginario storico, spariranno per diventare sempre più informatizzate e hi tech. Telecamere, collegamenti Internet, sistemi informativi, gestione a distanza dei capi, potranno dare sempre maggiori garanzie di benessere agli animali, mentre innovativi sistemi di gestione dei monitoraggi, dell’energia e del lavoro ottimizzeranno il risparmio energetico e la sicurezza degli operatori.

L'uso dei software si sta sempre più diffondendo nelle aziende lattiero-casearie ed i Medici Veterinari possono utilizzare la tecnologia sia per valutare le performance della mandria che per organizzare e facilitare il proprio lavoro. Anche i nuovi media e social network potrebbero semplificare l'uso di questi output da diversi allevamenti.

La telegestione e la consulenza del veterinario aziendale sul campo contribuiranno alla sostenibilità futura del settore zootecnico.

Ufficio Stampa SIVAR- Associazione Federata ANMVI

Ufficio Stampa Pfzer Animal Health

Info: www.sivarcongress.it/it/

I giornalisti possono accreditarsi per l'ingresso: info@anmvi.it - 0372/40.35.47

 


iBOX DEM

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl