NEI CESSI DEI TRIBUNALI SI CESSA DI ANDARE AL CESSO

29/mar/2006 05.20.51 comitato per la salvaguardia della cultura europea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La situazione in cui versano i tribunali del nostro Paese è a molti nota, da quando il governo di Berlusconi ha sferrato una lotta senza quartiere contro il sistema giudiziario che resiste ad ogni costo e con tutti i mezzi all'arroganza dell'oligarchia al potere. Ciò che tanti non riescono neppure ad immaginare è invece la situazione di grave carenza e di crescente degrado che sta lentamente bloccando ogni attività in cui sono impegnati quotidianamente gli operatori del settore giudiziario all'interno dei tribunali.NON CI SONO PIU' SOLDI NEPPURE PER COMPRARE LA CARTA IGIENICA NEI BAGNI!!!
Fosse una lungimirante intuizione dell'attuale governo, tesa a far comprimere le legittime paure che spesso portano i frequentatori delle aule giudiziarie ad avvertire irrefrenabili stimoli corporei?
Fosse che col risparmio realizzato dal mancato acquisto della carta igienica nei tribunali, il sig. Berlusconi pensa di rimpinguare le casse dello Stato per meglio fronteggiare la voragine del debito pubblico?
Non lo sappiamo. Ciò che ci è noto è che da adesso NEI CESSI DEI TRIBUNALI SI CESSA DI ANDARE AL CESSO.

Comitato per la salvaguardia della Cultura Europea







blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl