UNA "VERGOGNA" IN PIÙ. CHIUDONO A MEZZOGIORNO, NEI?ÿ?ISO-8859-1?Q? GIORNI FESTIVI, I SITI ARCHEOLOGICI DELLA SICILIA

CHIUDONO A MEZZOGIORNO, NEI GIORNI FESTIVI, I SITI ARCHEOLOGICI DELLA SICILIA«A parere degli Indipendentisti di lu Frunti Nazziunali Sicilianu, è un motivo di VERGOGNA ulteriore il fatto che, proprio nella stagione in cui i TURISTI cominciano a venire in Sicilia più numerosi, i plurimillenari SITI ARCHEOLOGICI (quelli, cioè, che rendono famosa la Sicilia in tutto il Mondo), nei giorni festivi, vengano CHIUSI A MEZZOGIORNO ... per mancanza di CUSTODI.

29/mar/2006 07.57.55 Movimento per l'Indipendenza della Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
FRUNTI NAZZIUNALI SICILIANU "SICILIA INDIPINNENTI"
FRONTE NAZIONALE SICILIANO "SICILIA INDIPENDENTE"

- Sikritarìa Nazziunali -

Kumunikatu Stampa

UNA "VERGOGNA" IN PIÙ. CHIUDONO A MEZZOGIORNO, NEI GIORNI FESTIVI, I SITI ARCHEOLOGICI DELLA SICILIA

«A parere degli Indipendentisti di lu Frunti Nazziunali Sicilianu, è un motivo di VERGOGNA ulteriore il fatto che, proprio nella stagione in cui i TURISTI cominciano a venire in Sicilia più numerosi, i plurimillenari SITI ARCHEOLOGICI (quelli, cioè, che rendono famosa la Sicilia in tutto il Mondo), nei giorni festivi, vengano CHIUSI A MEZZOGIORNO ... per mancanza di CUSTODI. Lasciando i visitatori fuori dal cancelli. E ciò non già perchè i custodi stessi si siano improvvisamente ammalati o, peggio, si siano volatilizzati; ma perché i CUSTODI, negli Organici della REGIONE, oggi, NON ESISTONO PIÙ. Sono stati, infatti, tutti PROMOSSI alla qualifica superiore. Grazie ad una recente leggina che ha promosso tutti i dipendenti regionali della Fascia "C" (e quindi anche i Custodi) a Coordinatori e a Supervisori. Ovviamente, allo scopo prioritario di giustificare i relativi miglioramenti economici al personale interessato.
Un provvedimento legislativo criticabile, quindi, dal punto di vista politico, giuridico e morale, oltre che dai punto di vista del funzionamento dei servizio pubblico. Un provvedimento che prescinde dalla meritocrazia e dalle finalità di pubblico interesse che la Regione ha il dovere di privilegiare su tutto e su tutti».

Ha dichiarato lu Sikritariu FNS, Pippu SCIANÒ, che ha aggiunto:
«Non possiamo che ribadire, pertanto, l'accusa alla classe politica ed ai partiti rappresentati all'ARS di avere trasformato la Regione Siciliana in un gigantesco STIPENDIFICIO con annesso PENSIONIFICIO. Con un esercito di Dipendenti ben pagati e ben trattati. Insomma: TODOS CABALLEROS ... e ben pochi al servizio effettivo della Società. Mentre l'Autonomia e lo Statuto Speciale vengono calpestati unitamente ai diritti, agli interessi, alla dignità, alle speranze del Popolo Siciliano, della Nazione Siciliana. E mentre vengono sperperate quella risorse finanziarie che dovrebbero essere destinate ad investimenti produttivi capaci di creare in Sicilia occupazione, lavoro, ricchezza. E che, soprattutto, farebbero uscire la Sicilia dalla condizione di MERCATO DI ASSORBIMENTO di ciò che si produce in Continente.
Temiamo, altresì, che i rimedi previsti (tipo nuove assunzioni di massa lottizzate e senza concorso) possano essere peggiori del male».

«Tornando al presente, è scontato che le attuali lacune nei Siti Archeologici vengano coperte dai soliti PRECARI, ai quali, per i pomeriggi dei giorni festivi, dovrebbe essere - però - corrisposto il compenso per lavoro "STRAORDINARIO", i cui fondi per il momento mancherebbero.
Insomma: hanno fatto bene i turisti che, vistisi respinti e SEGESTA e a SELINUNTE, hanno gridato "VERGOGNA!". Esprimiamo loro la nostra solidarietà ...».

Ha ancora detto Sclanò che - dopo avere rincarato la dose di aspre critiche al modo di legiferare dell'ARS - ha affermato:
«È chiaro che le responsabilità sono TRASVERSALI, ma i Sindacati ed i Partiti dovrebbero essere i più solleciti a fare autocritica e a cambiare le regole di giochi CORPORATIVI e CONSOCIATIVI sempre più preoccupanti. Prima che sia troppo tardi e prima che la REGIONE sia costretta a dichiarare una colossale BANCAROTTA, che non sarà esclusivamente di Sinistra e neppure di Destra o di Centro. Sarà di TUTTI. E le conseguenze peggiori ricadranno, come sempre, sul POPOLO SICILIANO. A meno che questo non si risvegli e mandi tutti a quel Paese!».

Palermu, 29 Marzu 2006

L'ADDETTO STAMPA (Giovanni Basile)


FRUNTI NAZZIUNALI SICILIANU "Sicilia Indipinnenti"
FRONTE NAZIONALE SICILIANO "Sicilia Indipendente"
Via Brunetto Latini, 26 - 90141 Palermo
tel&fax (+39) 091329456

Internet: www.fns.it / e-mail: fns@fns.it
Ufficio Stampa: www.siciliaindipendente.org (also in english)
e-mail: siciliaindipinnenti@gmail.com

"CUMITATU CITATI 'I CATANIA"
"Comitato Città di Catania"
www.fnscatania.tk
www.nonfartifregare.tk
fnscatania@gmail.com
tel (+39) 1786012222 fax (+39) 1782211303
Skype id: nicheja

"CUMITATU CITATI 'I GIRGENTI"
fnsgirgenti@gmail.com

"CUMITATU MISSINISI"
fnsmissinisi@gmail.com

"CUMITATU NISSENU"
fnsnissenu@gmail.com


«Noi vogliamo difendere e diffondere un'idea della cui santità e giustizia siamo profondamente convinti e che fatalmente ed ineluttabilmente trionferà».

Andrea Finocchiaro Aprile, 1944





AVVERTENZA
I Comunicati informativi e/o stampa  del "Frunti Nazziunali Sicilianu" rispettano le norme sulla privacy del Decreto Legislativo 196/giugno 2003. Essi non rappresentano spam ma informazione politica, culturale ed economica su argomenti di attualità e riflessione aventi ad oggetto la Sicilia ed i Siciliani. Sono inviati a coloro il cui indirizzo è stato segnalato dagli utenti stessi, da conoscenti, dalla Stampa o da elenchi resi pubblici. NON HANNO ALCUN SCOPO DI LUCRO. Chiunque collegato intendesse inviare informazioni, documentazioni, lo può fare, come anche fare inserire un nuovo indirizzo e-mail di un conoscente invitando l'interessato a mandare un messaggio a " siciliaindipinnenti@gmail..com".  Lo stesso procedimento, vale a dire l'invio di una e-mail al sopraindicato indirizzo vale per chi volesse essere cancellato dalla mailing list ai sensi del succitato Decreto Legislativo. Accettiamo di buon grado sia consigli che suggerimenti e/o sproni.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl