DICO NO ALLA DROGA, DICO SI ALLA VITA IN PIAZZA

DICO NO ALLA DROGA, DICO SI ALLA VITA IN PIAZZA.

Persone Alessandro Gentilini, Ron Hubbard, Luca Bernardi
Luoghi Verona
Argomenti politica, finanza, sociologia

06/giu/2012 16.50.02 Alessandro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Lunedì 4 giugno il gruppo del “Dico no alla droga” costituito da 9 persone e capeggiato da Luca Bernardi, ha distribuito 500 opuscoli “La verità sulle droghe” in piazza Brà a Verona.

L’opuscolo in questione è dedicato agli individui e alle organizzazioni che lavorano per salvare le persone dalla devastazione causata dalla droga. Effettivamente la società ha un debito di gratitudine nei loro confronti e l’opuscolo nasce con l’intento di essere un valido supporto a queste persone.

Dall’altra parte, nella società c’e’ chi, purtroppo, cerca di promuovere e di diffondere  l’uso della droga per proprio profitto o guadagno. Al giorno d’oggi nessuno dovrebbe più farsi turlupinare dalle pretestuose motivazioni diffuse a questo scopo.

Qui di seguito vorrei riportare uno stralcio di un articolo che si può trovare all’interno dell’opuscolo.

“La droga è sostanzialmente un veleno. La quantità assunta ne determina l’effetto. Una piccola quantità agisce da stimolante(aumento dell’attività). Una quantità maggiore ha effetti sedativi(repressione dell’attività). Una quantità ancora maggiore agisce come un veleno e può essere letale.

Questo è vero per qualsiasi tipo di droga. Cambia solo la quantità necessaria per raggiungere l’effetto. Le droghe inibiscono ogni sensazione, piacevole e spiacevole. In qualche modo aiutano a coprire il dolore, mentre offuscano le capacità, l’attenzione e i pensieri. Alla fine, una persona si trova a scegliere tra morire con la droga o vivere senza di essa.”

L’intento comunque del gruppo, e’ di trasmettere il messaggio del filosofo e umanitario Ron Hubbard, che a suo tempo disse: "Le droghe privano la vita dalle gioie e dalle sensazioni, che sono comunque l'unica ragione di vivere".

 

Alessandro Gentilini

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl