udicon comunicato scuola

07/giu/2012 12.38.45 udicon Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 Le dichiarazioni del Presidente dell'Udicon Denis Nesci, relative al progetto all'interno degli asili nido della Capitale sull'introduzione dei badge. Certi di una Vs collaborazione nella diffusione porgo cordiali saluti

Martina Donini


COMUNICATO STAMPA

 

Scuola, inutile il badge negli asili

 

Un badge per i bambini dell’asilo nido, sono queste le priorità del Comune di Roma in ambito di politiche educative? �“ si domanda il Presidente dell’U.Di.Con, Denis Nesci �“ quest’anno solo nella Capitale 8.615 bambini sono rimasti in lista d’attesa e altri se ne aggiungeranno, invece di avviare sperimentazioni fine a se stesse e costose, perché non investire per la costruzione di nuove strutture?

L’ultimo progetto sperimentale che partirà a settembre con lo scopo di monitorare la presenza dei piccoli nelle strutture comunali, presentato dall’assessore alla famiglia di Roma, Gianluigi De Palo lascia un po’ perplessi sulla gestione dei fondi nel campo educativo infantile.

Il settore infatti presenta ancora dei nodi che devono essere sbrogliati: in primis quello relativo alla carenza di posti che impedisce alla famiglie di poter accedere al servizio, senza contare poi il personale insufficiente a contenere una domanda in continuo aumento.

Premesso ciò, risulta assolutamente inutile una simile sperimentazione, in quanto non viene specificato il meccanismo che dovrebbe garantire la “messa in sicurezza delle strutture, la riduzione di situazioni di eccessivo affollamento e l’eliminazione di sprechi”, così come è stato presentato.

Sembra un’assurdità introdurre una strumentazione tanto sofisticata come il badge, quando lo stesso risultato può essere raggiunto sfruttando gli strumenti informatici presenti ormai in tutte le strutture �“ aggiunge il Presidente �“ siamo nell’era digitale e ogni cosa viaggia in rete, a questo punto perché non sfruttare un programma con la stessa finalità che risulterebbe più conveniente al posto di continuare a sprecare il denaro?”

L’Unione per la difesa dei consumatori ha inoltrato una lettera all’assessore alla Famiglia, all’educazione e ai giovani di Roma per chiedere la bozza del progetto, al fine di avere il prospetto della spesa stimata per la realizzazione dello stesso.

 
_____________________________________
U.Di.Con. - Unione Difesa Consumatori
Ufficio Stampa
Via Santa Croce in Gerusalemme, 67 - 00185 Roma
Tel. 06.77250783 - Fax 06.77591309
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl