PETROLIO. DICIAMO "NO" AL RICATTO POLITICO ED ECONOMICO DEI SIGNORI DEL PETROLIO. DICIAMO "SI" ...

07/apr/2006 08.32.21 Movimento per l'Indipendenza della Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
FRUNTI NAZZIUNALI SICILIANU "SICILIA INDIPINNENTI"
FRONTE NAZIONALE SICILIANO "SICILIA INDIPENDENTE"

- Sikritarìa Nazziunali -


Kumunikatu Stampa

PETROLIO. DICIAMO "NO" AL RICATTO POLITICO ED ECONOMICO DEI SIGNORI DEL PETROLIO. DICIAMO "SI" ALLE FONTI ENERGETICHE ALTERNATIVE

Gli Indipendentisti di lu Frunti Nazziunali Sicilianu denunziano che il recentissimo, ulteriore, aumento del prezzo del GREGGIO va ben oltre le normali e pur scomode ed ingiuste regole del Mercato. Le quali, com'è noto, vogliono che di fronte all'aumento della richiesta lievitino i prezzi dei produttori del bene che di volta in volta si mette in vendita. Questo principio è stato applicato in modo esagerato e perverso - proprio in questi giorni - al PETROLIO, appunto, nella considerazione del fatto che questo è la maggiore fonte energetica del MONDO. Una scelta arrogante, quella dell'aumento del prezzo, che ovviamente è destinata ad avere conseguenze devastanti.
E che ci sembra far parte di una strategia più ampia.
I Signori del Petrolio stanno - insomma- usando il loro prodotto come un'arma di ricatto, capace di condizionare economicamente e politicamente la vita dei Paesi ricchi ed industrializzati, così come quella dei Paesi poveri o in via di sviluppo.
Sembra quasi che oggi i maggiori produttori approfittino dell'arma del PETROLIO per IMPORRE - anche - i rispettivi "punti di vista" ideologici e politici, peraltro discutibilissimi. Non certamente per stabilizzare le condizioni dell'equilibrio internazionale, ma per alterare quest'ultimo e forse per metterlo in crisi in tempi brevi.
Non crediamo che si possa continuare ad ignorare un fenomeno, tanto grave e forse non nuovo, ma certamente adesso arricchito da apporti politici inquietanti.
Anzi: bisognerebbe adottare immediatamente alcune contromisure. E per fare ciò urgono intese ed accordi fra Paesi Consumatori.

Per uscire dal perverso gioco del ricatto petrolifero - ferma restando la esigenza di interventi politici di carattere sopranazionale ed internazionale - occorre comunque che la ricerca e la utilizzazione di fonti energetiche alternative diventino PRIORITÀ assolute per tutti gli Stati e per ogni realtà territoriale grande o piccola, povera o ricca, industrializzata e moderna o primitiva e rurale o desertica che sia.
La OPZIONE per le fonti energetiche alternative avrebbe dovuto, per la verità, costituire già da tempo una PRIORITÀ per fermare intanto (e sconfiggere successivamente) il processo di inquinamento ambientale ed atmosferico che sta dilagando in modo incontrollato . Questione, questa, vergognosamente marginale - se non assente - nel dibattito elettorale in corso (che oggi si conclude) tanto in Italia che in Sicilia.
L'FNS sottolinea che queste osservazioni si riferiscono a tutti, ma in modo particolare alla Sicilia, che per la sua centralità mediterranea dovrebbe essere chiamata a svolgere un ruolo di primo piano, specialmente nella lotta contro l'inquinamento delle acque marine.
E che è chiamata , altresì, a svolgere un ruolo d'avanguardia nella produzione di energia pulita, essendo - qui - presenti tante fonti rinnovabili da sfruttare, come l'EOLICO, il GEOTERMICO, le BIOMASSE, l'IDROVOLTAICO e soprattutto il SOLARE.
A questo ultimo proposito auspichiamo che la Sicilia torni ad essere l'ISOLA DEL SOLE e ... della SPERANZA.

Palermu , 7 aprili 2006

'U SIKRITARIU (Giuseppe Scianò)

-------------------------------------------------
Si ringrazia per l'attenzione. L'Addetto Stampa (Giovanni Basile)


FRUNTI NAZZIUNALI SICILIANU "Sicilia Indipinnenti"
FRONTE NAZIONALE SICILIANO "Sicilia Indipendente"
Via Brunetto Latini, 26 - 90141 Palermo
tel&fax (+39) 091329456

Internet: www.fns.it / e-mail: fns@fns.it
Ufficio Stampa: www.siciliaindipendente.org (also in english)
e-mail: siciliaindipinnenti@gmail.com

"CUMITATU CITATI 'I CATANIA"
"Comitato Città di Catania"
www.fnscatania.tk
www.nonfartifregare.tk
fnscatania@gmail.com
tel (+39) 1786012222 fax (+39) 1782211303
Skype id: nicheja

"CUMITATU CITATI 'I GIRGENTI"
fnsgirgenti@gmail.com

"CUMITATU MISSINISI"
fnsmissinisi@gmail.com

"CUMITATU NISSENU"
fnsnissenu@gmail.com


«Noi vogliamo difendere e diffondere un'idea della cui santità e giustizia siamo profondamente convinti e che fatalmente ed ineluttabilmente trionferà».

Andrea Finocchiaro Aprile, 1944





AVVERTENZA
I Comunicati informativi e/o stampa  del "Frunti Nazziunali Sicilianu" rispettano le norme sulla privacy del Decreto Legislativo 196/giugno 2003. Essi non rappresentano spam ma informazione politica, culturale ed economica su argomenti di attualità e riflessione aventi ad oggetto la Sicilia ed i Siciliani. Sono inviati a coloro il cui indirizzo è stato segnalato dagli utenti stessi, da conoscenti, dalla Stampa o da elenchi resi pubblici. NON HANNO ALCUN SCOPO DI LUCRO. Chiunque collegato intendesse inviare informazioni, documentazioni, lo può fare, come anche fare inserire un nuovo indirizzo e-mail di un conoscente invitando l'interessato a mandare un messaggio a " siciliaindipinnenti@gmail..com".  Lo stesso procedimento, vale a dire l'invio di una e-mail al sopraindicato indirizzo vale per chi volesse essere cancellato dalla mailing list ai sensi del succitato Decreto Legislativo. Accettiamo di buon grado sia consigli che suggerimenti e/o sproni.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl