LA REGIONE SICILIANA È SPARITA DALLE SCHEDE ELETTORALI

LA REGIONE SICILIANA È SPARITA DALLE SCHEDE ELETTORALIFRUNTI NAZZIUNALI SICILIANU "SICILIA INDIPINNENTI"FRONTE NAZIONALE SICILIANO "SICILIA INDIPENDENTE"

09/apr/2006 06.57.21 Movimento per l'Indipendenza della Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
FRUNTI NAZZIUNALI SICILIANU "SICILIA INDIPINNENTI"
FRONTE NAZIONALE SICILIANO "SICILIA INDIPENDENTE"

- Ufficio Stampa & Propaganda -


Kumunikatu Stampa

LA REGIONE SICILIANA È SPARITA DALLE SCHEDE ELETTORALI

È iniziato da poche ore il voto per le Elezioni Politiche italiane, ma stanno già giungendo all'Ufficio Stampa & Propaganda del Frunti Nazziunali Sicilianu "Sicilia Indipinnenti" le prime segnalazioni di irregolarità e "stranezze" nel corso di svolgimento di questa tornata elettorale. Fra le tante, che se fondate troveranno certamente altro riscontro, quella che più colpisce noi indipendentisti del FNS è la sparizione della REGIONE SICILIANA dalle schede elettorali per il rinnovo del SENATO DELLA REPUBBLICA.

La notizia, sulla quale cercheremo ulteriori informazioni nelle prossime ore, se confermata dimostrerebbe quanto sia solido e determinato il regime coloniale cui la Nazione Siciliana ed il Popolo Siciliano sono sottoposti. Difatti, non esiste alcuna istituzione denominata "Regione Sicilia", dato che la Regione a Statuto Speciale che (dovrebbe) governare la Sicilia nella tutela dei suoi specifici interessi è la REGIONE SICILIANA. Denominazione che ne significa la unicità, specificità, identità particolari. Denominazione che, è dovuto ricordarlo, è stata adottata nel tanto vilipeso Statuto promulgato il 15 maggio 1946, vale a dire ben prima della nascita del "nuovo" (ma poi rivelatosi del tutto analogo in materia di colonialismo ed oppressione antisiciliana ai suoi precedenti) Stato Italiano che prese, per l'appunto, il nome di "Repubblica Italiana".
Quindi, nasceva l'associazione tra una Nazione Siciliana allo Stato Italiano, sancita con termini poi negati nella prassi (lo Statuto d'Autonomia e il nome stesso della Regione Siciliana) anche da vari presidenti della Regione (e della Repubblica), oltreché, oggi, anche sulle schede elettorali.. La Sicilia, da ormai 60 anni, dopo la sottoscrizione di quel PACTUM che è un autentico trattato internazionale fra lo Stato Italiano e la Nazione Siciliana in armi (tale fu riconosciuta ai sensi delle vigenti normative internazionali), è ridotta a mera regione italiana, con l'avallo della totalità dei partiti italiani e "siciliani" che nulla hanno fatto contro l'approvazione all'ARS di quella legge-voto che di fatto, se approvata dal nuovo Parlamento Italiano, esautorerà la stessa ARS (erede "in piccolo" del glorioso Parlamento Siciliano, che si ritrova così fra la damnatio memoriae del suo passato e la mortificazione del suo presente) dei suoi poteri, oltre a negare l'esistenza stessa del Popolo Siciliano, che non si è voluto menzionare nel preambolo respingendo una specifica mozione avanzata in tal senso.

Non escludendo aprioristicamente la possibilità che la consultazione, espressa nell'ambito di una istituzione inesistente (la presunta "REGIONE SICILIA"), possa essere considerata nulla, noi indipendentisti FNS ribadiamo il nostro intento a partecipare (cosa che sfortunatamente non ci è riuscita in precedenza a causa della "legge-trappola" elettorale con i suoi tempi ristrettissimi per la raccolta delle firme) alle prossime elezioni per il rinnovo dell'Assemblea Regionale Siciliana, per rinnovare, unici a quanto pare tanto negli intenti quanto nella pratica, l'impegno per un futuro di libertà, benessere ed indipendenza e l'orgoglio dei Siciliani di tenace concetto e fieri della loro SICILIANITÀ. Ed in tal senso li invitiamo a sostenerci nei prossimi giorni, che precedono la presentazione delle liste provinciali e regionali, collaborando per la composizione delle stesse e la raccolta finale delle necessarie sottoscrizioni, contattandoci prontamente al numero telefonico 091329456 o all'indirizzo di posta elettronica fnscatania@gmail.com .-

Catania, 9 aprili 2006

Roman H. Clarke
 Vicepresidente FNS


FRUNTI NAZZIUNALI SICILIANU "Sicilia Indipinnenti"
FRONTE NAZIONALE SICILIANO "Sicilia Indipendente"
Via Brunetto Latini, 26 - 90141 Palermo
tel&fax (+39) 091329456

Internet: www.fns.it / e-mail: fns@fns.it
Ufficio Stampa: www.siciliaindipendente.org (also in english)
e-mail: siciliaindipinnenti@gmail.com
tel 3496933580

"CUMITATU CITATI 'I CATANIA"
"Comitato Città di Catania"
www.fnscatania.tk
www.nonfartifregare.tk
fnscatania@gmail.com
tel (+39) 1786012222 fax (+39) 1782211303
Skype id: nicheja

"CUMITATU CITATI 'I GIRGENTI"
fnsgirgenti@gmail.com

"CUMITATU MISSINISI"
fnsmissinisi@gmail.com

"CUMITATU NISSENU"
fnsnissenu@gmail.com

«Noi vogliamo difendere e diffondere un'idea della cui santità e giustizia siamo profondamente convinti e che fatalmente ed ineluttabilmente trionferà».

Andrea Finocchiaro Aprile, 1944




AVVERTENZA
I Comunicati informativi e/o stampa  del "Frunti Nazziunali Sicilianu" rispettano le norme sulla privacy del Decreto Legislativo 196/giugno 2003. Essi non rappresentano spam ma informazione politica, culturale ed economica su argomenti di attualità e riflessione aventi ad oggetto la Sicilia ed i Siciliani. Sono inviati a coloro il cui indirizzo è stato segnalato dagli utenti stessi, da conoscenti, dalla Stampa o da elenchi resi pubblici. NON HANNO ALCUN SCOPO DI LUCRO. Chiunque collegato intendesse inviare informazioni, documentazioni, lo può fare, come anche fare inserire un nuovo indirizzo e-mail di un conoscente invitando l'interessato a mandare un messaggio a " siciliaindipinnenti@gmail..com".  Lo stesso procedimento, vale a dire l'invio di una e-mail al sopraindicato indirizzo vale per chi volesse essere cancellato dalla mailing list ai sensi del succitato Decreto Legislativo. Accettiamo di buon grado sia consigli che suggerimenti e/o sproni.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl