LODI D'ALGERIA : GRANDE ECO SULLA STAMPA ALGERINA IN MERITO ALLA PROPOSTA DI SCAMBI CULTURALI CON LODI

19/giu/2012 20.35.04 associazione euromediterranea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Grande eco ha avuto sulla stampa Algerina , il comunicato stampa apparso
qualche settimana dove la nostra associazione , ricordando una pagina della
storia coloniale ricordava il passato dell'ordiena città di Draâ Esmar che
fino all'indipendenza dell'Algeria portava il nome di "Lodi" in ricordo della
Battaglia del Ponte del 10 Maggio 1796. Auspicando che proprio per questo
legame sarebbe stato bello non solo prendere contatto con le autorità di questa
città ma, anche pensare di intraprendere degli scambi culturali tra la città e
la Provincia di Lodi e la città e la provincia algerina.

La prima a rilanciare la notizia è stata l'agenzia di stampa algerina (ASP) in
una nota del 15 Giugno. A seguire la notizia è stata ripresa da numerosi
giornali on line e cartacei dell'Algeria . In particolare il giornale El Watan
, considerato in Algeria come il quotidiano di riferimento, ha titolato " "Draâ
Esmar comme témoin". Ricordiamo che Draâ Esmar è l'attuale nome della città di
Lodi , questa città si trova nella provincia di Medea ai piedi della catena
montagnosa dell'Atlante. Mentre l'altro tabloid si spinge più avanti titolando
" Vers un jumelage entre une ville italienne et algérienne" precorrendo i tempi
: Infatti, prima di atti formali sarebbe bello incominciare a conoscere le
ricchezze culturali delle due "Lodi" attraverso delle settimane della cultura
lodigiana in algerina e delle settimane della cultura algerina a Lodi e nel
Lodigiano . Uno scambio culturale che potrebbe servire a conoscere un nuovo
Paese, un nuovo mondo e anche culture diverse dalla nostra.

Magari si potrebbe già iniziare uno scambio artistico ospitando pittori della
provincia di Medea per una esposizione di loro opere e verificando la
possibilità di inviare a Draâ Esmar pittori lodigiani per una esposizione ,
successivamente con il coinvolgimento delle scuole (e magari anche degli alunni
algerini presenti nei nostri istituti) collegarsi in video con un gruppo di
studenti di quella zona e iniziare un rapporto di reciproca conoscenza e
amicizia. Solo con questi piccoli gesti possiamo veramente cercare di lottare
contro ogni forma di pregiudizio e razzismo e cercare di rendere queesto nostro
mondo un posto di civile convivenza.


Dott Marco Baratto
Associazione Culturale Euromediterranea
Mulazzano (Lodi)


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl