GLI EFFETTI DISTRUTTIVI DELLA MARIJUANA

20/giu/2012 18.16.01 Celebrity Centre Firenze Chiesa di Scientology Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Tratto dall'opuscolo "La verità sulla MARIJUANA"

Gli effetti immediati dal fumare marijuana includono aumento del battito cardiaco, disorientamento, assenza di coordinazione fisica, spesso seguiti da depressione o sonnolenza. Alcuni consumatori soffrono di attacchi di panico o ansia.

Ma i problemi non finiscono qui. Stando agli studi scientifici il principio dell'hashish, il THC, rimane nel corpo per settimane o più.

Il fumo di marijuana contiene dal 50% al 70% in più di sostanze che causano tumori rispetto al fumo del tabacco. Uno dei principali studi di ricerca ha riferito che un singolo spinello potrebbe causare un danno ai polmoni pari a quello causato da cinque sigarette fumate una dietro l'altra. Fumatori di marijuana di lunga data spesso soffrono di bronchite, che è un'infiammazione dell'apparato respiratorio.

Questa droga può influenzare molto più della tua salute fisica. Studi condotti in Australia nel 2008 hanno messo in relazione gli anni di uso pesante di marijuana con anomalie cerebrali. Questa scoperta è sostenuta da ricerche precedenti sugli effetti a lungo termine della marijuana, che indicano cambiamenti nel cervello simili a quelli causati dall'abuso per molto tempo di altre droghe principali. E un gran numero di studi ha dimostrato una connessione tra l'uso continuato di marijuana e la psicosi.

 

Per saperne di più:

www.noalladroga.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl