Fwd:A SUPINO PROCESSO A CARAVAGGIO E PASOLINI DI FRANCIONE

15/apr/2006 05.39.56 comitato per la salvaguardia della cultura europea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sabato 22 aprile alle ore 18
alla Palestra Comunale di Supino
L'ADRAMELEK THEATER, I DISAMISTADE, L'HAMSTER CIRCUS

presentano

CARAVAGGIO, PASOLINI, DE ANDRE': L'ARTE DAL POPOLO

CON I DISAMISATDE (Antonio Merini, voce e chitarra del
gruppo; Francesco Fiaschetti, flautista; Roberto Ceccarelli, alle
percussioni; Lamberto Infurna, alla chitarra)
CHE CANTERANNO DE ANDRE' PER PRESENTARE IL

PROCESSO A CARAVAGGIO E PASOLINI

di Gennaro Francione
Regia di Chiara Pavoni
Aiuto regia: Cristiano Fioravanti
Aldo Cerasuolo: Caravaggio - Fabrizio Rendina: Pasolini
Pierre Bresolin: avvocato - Chiara Pavoni: giudicessa.
Musiche: Mauro Petrarca - Costumi Irene Corda

L'idea di unire un gruppo musicale e una compagnia teatrale è nata in una
serata conviviale in cui ci si è accorti della magica sinergia tra gli
spettacoli offerti dai due gruppi.
Il Pittore Caravaggio, il Poeta Pasolini, il Musicista De André, così
distanti nel tempo e nello spazio, sono apparsi improvvisamente uniti
dall'ispirazione comune nascente dalle cose popolari. Ed è così che i
Disamistade nel nuovo spettacolo multiplo(a chiasmo), la cui prima si tiene
a Supino il 22 aprile 2006(ore 17) presso la Palestra Comunale, iniziano con
una canzone di De Andé dedicata a Pasolini(Una Storia Sbagliata) e con la
Canzone di Marinella prostituta che "scivolò nel fiume a primavera". Come
non ricordare "La morte della Vergine" di Caravaggio? Il dipinto fatto per
la Chiesa di Santa Maria della Scala a Roma fu respinto dai frati della
chiesa, i Carmelitani Scalzi, perché ritenuto scandaloso. Nella Vergine,
infatti, si credette di riconoscere l'immagine di una donna morta gonfia o
addirittura una prostituta annegata nel Tevere. Incredibile coincidenza
vera? Questa è l'arte. Magia dei Sensi.
I Disamistade, dopo il processo intentato dal giudice drammaturgo
Francione e dalla regista Chiara Pavoni ai due geni Caravaggio e Pasolini,
riprenderanno con la musica di De André ricollegandosi alla giudicessa
chiamata a esprimere il verdetto col pezzo del terribile giudice nano(Un
giudice), il cui testo è tratto dall'antologia di Spoon River. A seguire
brani a valanga del musicista popolare De Andé fino alla chiusura in cui
tutti gli artisti saluteranno e dialogheranno col pubblico presente.
Per informazioni aggiornate cliccare su
http://www.antiarte.it/adramelekteatro/supino.htm
--
No virus found in this outgoing message.
Checked by AVG Free Edition.
Version: 7.1.385 / Virus Database: 268.4.1/312 - Release Date: 14/04/2006




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl