COMUNICATO STAMPA

29/mag/2006 12.55.00 Associazione Politica Antiproibizionisti.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ANTIPROIBIZIONISTI.IT:ATTIVO DA OGGI IL NUOVO SERVIZIO DI CONSULENZA E ASSISTENZA LEGALE

Dichiarazione diMarco Contini, Segretario dell’Associazione PoliticaAntiproibizionisti.it

ROMA, 29 maggio2006 – A tre mesidall’entrata in vigore della legge n. 49/2006,dopo una tornata elettorale che – seppure con un risultato di strettamisura -ha determinato un cambiamento della maggioranza parlamentare e ilconseguenteinsediamento di un nuovo Governo, dobbiamo constatare che non èpossibile, almomento, azzardare alcuna previsione ottimistica per quel che riguardalalegislazione in materia di stupefacenti.

Archiviata anchelacampagna elettorale per le amministrative, infatti, appaiono deboli esenzaalcun seguito le affermazioni del Ministro Ferrero che, appena pocheore dopoaver ricevuto il suo incarico, annunciava solennemente l’intenzione diabrogarel’attuale legge sulla droga per andare verso una depenalizzazione delconsumo.

Ebbene, aosservarel’agenda di governo, che contiene le priorità calendarizzate per iprimi centogiorni, si evince che quella che dal Ministro della Solidarietà Socialeèriconosciuta come una vera propria emergenza, tale non è per la maggiorpartedei suoi colleghi all’interno del Consiglio dei Ministri, a cominciaredalPresidente del Consiglio.

Proprio nelmomento incui emergono con maggiore evidenza gli effetti più criminogeni eliberticididel provvedimento approvato dal precedente esecutivo, dunque, nonpossiamo cheprendere atto del fatto che dovremo conviverci ancora per molti mesi.Nelfrattempo qualcuno andrà in vacanza mentre altri, meno fortunati, sitroverannonel pieno dell’estate (che, come già ampiamente dimostrato dai fattidelloscorso anno, è il periodo peggiore per chi si trova costretto ad averea chefare con la giustizia in questo Paese) a confrontarsi con situazionigrotteschepiù che paradossali, spesso drammatiche.

Per tentare diarginarei disastri che potrebbero derivare da una situazione come questa, giàpiù volteabbiamo chiesto un intervento da parte del Ministero della Salute che,permezzo di apposito decreto, andasse a modificare in senso menorestrittivo latabella contenente le quantità massime relative a ciascuna sostanza.Anche ilMinistro Turco in passato ha speso parole eloquenti e impegnative inmerito, ma– come spesso ci troviamo ad osservare – sono le azioni che contano...

Pertentare di dare un aiuto concreto in questo senso, la nostraAssociazione harecentemente istituito un servizio di consulenzae assistenza legale fornito da una equipedi esperti professionisti che, oltre a rispondere attraversoil sito alle domande più frequenti, si propone anche di offrire, ovepossibile,una tutela personalizzata che può arrivare anche alla difesa ingiudizio.

Per informazionisu questo servizio, è possibileconsultare il sito stesso (http://legale.antiproibizionisti.it)o scrivere all’indirizzo legale@antiproibizionisti.it

Questo vuoleessere il nostro contributoalla quotidiana lotta per la sopravvivenza, del diritto e di noi stessi, che siamo chiamati adaffrontare.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl