FILLEA CGIL: L'INCONTRO AL MINISTERO DEI BENI CULTURALI, ALTRO BLUFF

28/lug/2006 12.49.00 collettivorestauratorinapoletani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
FILLEA CGIL: L'INCONTRO AL MINISTERO DEI BENI, ALTRO BLUFF PER I RESTAURATORI
Il solito incontro che non ha prodotto niente di positivo ma solo chiacchiere. Si è tenuto il 27 Luglio, presso la sede del Ministero Beni e Attività Culturali,   un incontro tra i Sindacati delle costruzioni,  Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, l’avvocato Francesca Quadri, Capo Ufficio Legislativo e l’avvocato G.Palmieri Sandulli, Capo del Gabinetto del Ministero. "Il ministero si è dichiarato disponibile ad approfondire le  problematiche dei restuaratori  e ad avviare, nel mese di settembre, una serie di confronti di merito per trovare soluzioni" - così si conclude il solito comunicato sindacale. Intanto migliaia di restauratori e restauratrici non vedono riconosciuti le loro qualifiche ed è stato creato un "albo di imprese e di restauratori di fiducia", una  consorteria di diplomati dell'Istituto Centrale del Restauro e dell'Opificio delle Pietre Dure. Il loro diploma è stato equiparato alla laurea. Non solo chi si è diplomato in questi istituti viene riconosciuto sul piano professionale chi opera nei cantieri continua ad essere sfruttato, vessato con la complicità delle soprintendenze che continuano ad ignorare il rispetto delle norme sulla sicurezza antinfortunistica e non provvedono a fare attuare il contratto nazionale di lavoro dell'edilizia. 
 
IL COLLETTIVO.
 
RESTAURO WORKERS
 
 
 
 
 

Chiacchiera con i tuoi amici in tempo reale!
http://it.yahoo.com/mail_it/foot/*http://it.messenger.yahoo.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl