Disagi per gli utenti della stazione di Mergellina lavori non finiti

Disagi per gli utenti della stazione di Mergellina lavori non finitiL'Acusp (associazione contribuenti utenti servizi pubblici) denuncia che ilavori di restyling alla stazione di Napoli Mergellina, promossi daCentostazioni spa - società responsabile della riqualificazione evalorizzazione di 103 stazioni italiane gruppo Ferrovie dello Stato - nonsono ancora terminati, mentre l'intervento di riqualificazione era statoprogrammato per la primavera 2006.L'Acusp chiede una data certa della finedei lavori e alla società Rete Ferroviaria Italiana di fare il punto dellasituazione sull'accessibilitàdella stazione.

09/ago/2006 13.08.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L'Acusp (associazione contribuenti utenti servizi pubblici) denuncia che i
lavori di restyling alla stazione di Napoli Mergellina, promossi da
Centostazioni spa - società responsabile della riqualificazione e
valorizzazione di 103 stazioni italiane gruppo Ferrovie dello Stato - non
sono ancora terminati, mentre l'intervento di riqualificazione era stato
programmato per la primavera 2006.L'Acusp chiede una data certa della fine
dei lavori e alla società Rete Ferroviaria Italiana di fare il punto della
situazione sull'accessibilità
della stazione. Per questo promuoverà un altro sopralluogo con
i Dirigenti delle Ferrovie, perchè finiscano i disagi per gli utenti
dell'importante stazione napoletana.
Per l'Acusp ai cittadini diversamente abili devono essere garantiti:
adeguati sportelli di biglietteria , bagni pubblici, marciapiedi di
stazione la cui altezza deve
permettere alle persone con disabilità motoria l'accesso autonomo in
carrozzina ai treni. Come vanno istituiti e realizzati ascensori percorsi
tattili per disabili visivi.
Dal sopralluogo effettuato stamattina dai soci Acusp, i tempi non sono brevi
per il definitivo nuovo look della stazione di Mergellina. Infatti,
l'edificio monumentale è ricoperto da reti e tutti gli spazi chiusi. Si
arriva tra improvvisasti corridoi di legno alla biglietteria, edicola e bar.
Insomma, siamo ben lontani da quello che dovrà diventare Mergellina,
secondo i piani delle Ferrovie: un nuovo punto di riferimento per i
cittadini, uno spazio dedicato agli incontri, alla comunicazione, al
commercio e allo svago. Una nuova piazza urbana aperta a tutti, ben
illuminata, sicura, pulita e attrezzata con negozi e servizi utili per i
clienti. Tra le tipologie di esercizi commerciali che si intende inserire,
sono previsti: un ampio bar/tabaccaio, un'edicola, un ufficio postale, un
ristorante, un negozio di abbigliamento, una profumeria e un'ottica. La
manutenzione delle strutture, il rifacimento dei servizi igienici pubblici e
l'adeguamento degli impianti secondo le normative vigenti costituiscono
ulteriori importanti aspetti del restyling.
L'intervento di riqualificazione funzionale della stazione, che vede un
flusso
viaggiatori pari a 6,2 milioni di unità per anno, è stato affidato con gara
d'appalto
(procedura del pubblico incanto, criterio del massimo ribasso) alle società
A.T.I.
Costruzioni Meridionali srl, Sila Impianti srl e ACR Costruzioni srl, per un
importo di oltre 1,7 milioni di ?, finanziato con fondi di Centostazioni e
di RFI.
I lavori, avviati nell'aprile 2004, interessano l'ampia superficie del
cosiddetto "Fabbricato Viaggiatori", ossia lo spazio pubblico frequentato
dagli utenti.
Il Presidente dell'Acusp
Dr Alfredo Capasso
3398697687





G.Pezzella
responsabile ACUSP On line
www.acusp.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl