Mergellina/ nuovo look e abbattimento barriere architettoniche

Mergellina/ nuovo look e abbattimento barriere architettonicheI lavori di restyling della Stazione di Napoli Mergellina termineranno entro la fine dell'anno; la notizia è stata data dalla direzione delle relazioni esterne di Centostazioni spa- società responsabile della riqualificazione e valorizzazione di 103 stazioni italiane gruppo Ferrovie dello Stato - all'Acusp, che aveva, ultimamente, sollecitato l'ultimazione dei lavori, programmati per la primavera 2006.

11/ago/2006 22.45.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
I lavori di restyling della Stazione di Napoli Mergellina termineranno entro
la fine dell'anno; la notizia è stata data dalla direzione delle relazioni
esterne di Centostazioni spa- società responsabile della riqualificazione e
valorizzazione di 103 stazioni italiane gruppo Ferrovie dello Stato -
all'Acusp, che aveva, ultimamente, sollecitato l'ultimazione dei lavori,
programmati per la primavera 2006. In merito alla mancata restituzione
della stazione agli utenti, le Ferrovie hanno specificato che "il complesso
ferroviario di Mergellina che risale al 1930, non ha mai beneficiato di
interventi sostanziali come quello realizzato da Centostazioni, per questo
motivo sono emerse, durante gli interventi strutturali, una serie di
complicazioni impreviste che hanno causato ritardi. Le piogge eccezionali
dello scorso inverno, inoltre, hanno rallentato sensibilmente i lavori sui
ponteggi facendo slittare ulteriormente il termine dei lavori. Attualmente,
"possiamo affermare -scrive Centostazioni - che, con l'ultimazione del
restauro dell'atrio partenze, realizzato seguendo le linee guida dettate
dalla Soprintendenza BBCC, la situazione potrà stabilizzarsi e rispettare le
nuove scadenze". Secondo i piani delle Ferrovie, Mergellina dovrà diventare
un nuovo punto di riferimento per i cittadini, uno spazio dedicato agli
incontri, alla comunicazione, al commercio e allo svago. Una nuova piazza
urbana aperta a tutti, ben illuminata, sicura, pulita e attrezzata con
negozi e servizi utili per i clienti. La manutenzione delle strutture, il
rifacimento dei servizi igienici pubblici e l'adeguamento degli impianti, in
base alle normative vigenti, costituiscono ulteriori importanti aspetti del
restyling. Il progetto Centostazioni, è condiviso, fortemente, dall'Acusp,
perché esso consentirà l'utilizzo di treni e metropolitane anche di sera dal
momento che i passeggeri si sentiranno tranquilli in stazioni non più a
rischio e ciò registrerà un aumento del numero degli utenti che
utilizzeranno il trasporto collettivo, unica e valida alternativa ad auto e
moto, fonti principali di smog e inquinamento acustico
In ordine al problema dell'accessibilità dell'edificio ai cittadini
diversamente abili sollevato dall'Acusp, Centostazioni spa conferma gli
interventi del piano di riqualificazione che prevedono, nel dettaglio, una
rampa per l'accesso all'atrio biglietteria da realizzarsi secondo le
esigenze architettoniche poste dalla Soprintendenza BBCC e che entro
novembre potrà essere operativa; l'istallazione da parte di RFI di n. 2
ascensori (altri due già ne esistono); la realizzazione di servizi igienici
dedicati e la ristrutturazione del percorso disabili già esistente che
permetterà di accedere ai binari. E' prevista, inoltre, la predisposizione
di un posto auto e una nuova postazione automatica per l'erogazione di
biglietti ferroviari accessibile ai diversamente abili. Centostazioni spa
informa, che la società Trenitalia è titolare di un servizio gratuito di
assistenza che, dalla stazione di partenza, segue il cliente diversamente
abile fino alla stazione d'arrivo.
Il Presidente dell'Acusp (associazione contribuenti utenti servizi pubblici)
Dr Alfredo Capasso
3398697687



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl