Integrazione tariffaria ancora un sogno in Lombardia, comunicati.net

23/ago/2006 09.14.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La migliore pubblicità per la Campania? Leggere, diffondere le notizie della
cronaca di Milano e della Lombardia. Ad esempio, oggi 22 agosto,il
segretario regionale di Fit-Cisl Dario Ballotta informa che "nel milanese
solo il 13 per cento dei cittadini usa i mezzi pubblici". E,per sviluppare
l'uso di bus e metrò Balotta propone l'integrazione tariffaria < chi parte -
dichiara al Corriere il sindacalista della Fit-Cisl -da fuori Milano, un bel
giorno potrà fare il biglietto alla stazione di partenza, che sia Fs e o
Ferrovie dello Stato - e arrivare in piazza Duomo con i mezzi Atm senza
dover acquistare un secondo biglietto>. Si, per la Lomabradia l'integrazione
tariffaria è ancora una condivisibile proposta, mentre in Campania è già una
positiva realtà dal 1995. Biglietto Unico che l'Acusp ha dai primi anni '90
proposto, sostenendo fortemente quanti, come l'assessore Ennio Cascetta e
l'ingegnere Antonietta Sannino, hanno operato per migliorarla, registrando
un boom di abbonamenti e l'aumento degli utenti di bus e metropolitane. Dati
che miglioreranno sempre più, se il Governo centrale finanzierà, ora,
annualmente l'acquisto di nuovi mezzi pubblici di trasporto, come è
ordinarietà nei Paesi Europei.
Il Presidente dell'Acusp (associazione contribuenti utenti servizi pubblici)
Dr Alfredo Capasso
3398697687

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl